Incontro con l'autrice, abbraccio alla centenaria e monumento del donatore con l'Aido di Olginate e Valgreghentino

Molte iniziative per l'associazione. In tanti alla serata di presentazione del libro “Io e il professor non-Hodgkin” di Debora Bricalli, un messaggio di forza e speranza

Sono giornate ricche di impegni e di importanti iniziative per l'Aido di Olginate e Valgreghentino. Dopo l'incontro con l'autrice Debora Bricalli e l'abbraccio alla centenaria Anna Nenna, l'associazione si ritroverà presto il rinnovo delle cariche direttive, occupandosi poi della collocazione del monumento del donatore. Ecco il punto delle attività illustrato dal coordinatore Antonio Sartor. 

Olginate, «Max Pezzali è un mio fan, presto mi dedicherà una canzone»

«Abbiamo iniziato con l'incontro a Villa San Carlo - spiega Sartor - la sala polivalente era gremita di persone per ascoltare Debora Bricalli che ha presentato il suo libro “Io e il professor non - Hodgkin”, un testo nel quale con grande emozione ha ripercorso la sua storia di infermiera, madre e ammalata. L’autrice si è commossa ricordando i momenti più difficili del percorso della sua malattia, ma un grande applauso ha concluso la serata quando Debora ha ricordato che il libro lo ha scritto per far sapere che vi sono anche esperienze positive come la sua. Domenica una delegazione del Direttivo ha invece incontrato Anna Nenna, che ha da poco festeggiato i suoi 100 anni. La signora Anna è stata una fondatrice dell’Aido e si è commossa quando le è stata consegnata la nuova tessera, ha ringraziato tutti e augurato ogni bene all’Aido. Tutto il gruppo si è poi recato presso la chiesa di Villa San Carlo dove è stata celebrata la Santa Messa in ricordo degli 80 donatori di organi di Olginate e Valgreghentino. Un modo semplice per ricordare chi con un gesto d’amore ha segnato la propria vita con l’altruismo e la solidarietà. Nello stesso orario presso la chiesa di Sant'Agnese a Olginate è stata celebrata la festa della patrona, e anche lì eravamo presenti con il nostro labaro».

Innovativo intervento nel lago di Olginate per prevenire la proliferazione delle alghe

Ora tutto il gruppo sta lavorando per la preparazione dell'assemblea elettiva, che si svolgerà il prossimo venerdì 21 febbraio, presso le sale di Villa Sirtori. «Oltre al rinnovo delle cariche faremo il punto sulle prossime attività in favore della divulgazione del valore della donazione degli organi - aggiunge Antonio Sartor - Nei prossimi mesi vedrà la luce il monumento al donatore presso il Comune di Valgreghentino, presso la frazione di Villa San Carlo e l’installazione di due monitor presso gli uffici anagrafici dei comuni di Olginate e Valgreghentino. Ogni cittadino può iscriversi all’Aido e diventarne un volontario, siamo un bel gruppo e non richiediamo un impegno gravoso, ma assicuriamo tanta solidarietà e soddisfazione per quello che facciamo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Trovato senza vita in un campo nei pressi della SS36

  • Scrive il messaggio d'addio su Instagram e va sul ponte Kennedy: giovane salvata in extremis dai poliziotti

  • «Mi ha fermato mentre ero in auto e si è finto bisognoso di aiuto per truffarmi 10 euro»

  • Il "parcheggio creativo" immortalato dal Consigliere comunale: «Non si fa»

  • Precipita sul Corno Medale per venti metri, arrampicatore in ospedale

Torna su
LeccoToday è in caricamento