menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della messa di domenica ad Airuno.

Un momento della messa di domenica ad Airuno.

"Per le vie delle Croci", celebrazioni nel Lecchese in memoria delle vittime della strada

Dopo Airuno toccherà a Oggiono. Angelo Fontana: «L’area sociale della Polisportiva Monte Marenzo ringrazia i 46 sacerdoti che hanno raccolto l’invito a sostenere l'iniziativa»

Dopo Airuno tocca a Oggiono. Continuano nel territorio lecchese le celebrazioni in memoria delle vittime della strada. Quest'anno l'iniziativa "Per le vie delle Croci", complice l'emergenza covid, non si è potuta tenere lungo le strade stesse e in luoghi di ritrovo. Da qui la scelta dell'ideatore Angelo Fontana, della Polisportiva Monte Marenzo e delle altre associazioni aderenti di chiedere un momento di ricordo e rilfessione durante le messe festive nelle chiese di diversi comuni. Domenica ad Airuno (nelle foto) si è tenuta l'ottava celebrazione, la prossima sarà a Oggiono.

Un omaggio in musica alla scuola che resiste

«L’area sociale della Polisportiva Monte Marenzo ringrazia i 46 sacerdoti che hanno raccolto l’invito e che ci hanno comunicato in quale occasione sarà celebrato questo ricordo - spiega Angelo Fontana - Non potendo stare sui cigli delle strade per la funzione religiosa, abbiamo chiesto ai parroci del territorio Lecchese e Bergamasco di ricordare nelle Sante Messe nelle loro parrocchie del sabato o della domenica nel 2021 tutte le vittime della strada. Ringrazio Gianfranco Longhi, presidente territoriale di Lecco dell'Anmil (Associazione nazionale dei mutilati e invalidi del lavoro), per aver partecipato con alcuni suoi consiglieri nella Parrocchia di Airuno domenica 7 febbraio alla Santa Messa celebrata da don Ruggero Fabris».

Fontana Airuno 2-2-2

Accanto a loro, che erano presenti alla cerimonia con il proprio labaro e hanno letto la preghiera per le vittime della strada, Fontana ha ringraziato anche don Ruggero per le parole pronunciate durante l’omelia: «Oggi in Italia celebriamo la 43ª giornata per la difesa della vita, sul tema "Libertà e vita". In questa messa per le vittime della strada prendiamo coscienza che la vita si difende anche proteggendo chi viaggia con noi o vicino a noi. È proprio vero che sull’altra faccia della medaglia dove è scritto libertà sta scritto responsabilità. Viaggiando e dobbiamo sentirci responsabili di chi si trova sulla stessa strada. Le sofferenze e i lutti delle vittime della strada e delle loro famiglie fanno appello alla nostra responsabilità e alla nostra preghiera per loro».

Fontana 3 Airuno-2

Il calendario delle prossime celebrazioni

  • Domenica 14 ore 11:30. Oggiono, Don Maurizio Mottadelli celebrerà la santa messa presso la Parrocchia San Eufemia.
  • Domenica 14 ore 10:00. Bergamo, un Sacerdote della comunità Missionaria preti del Sacro Cuore celebrerà la S. Messa presso il Monastero di San Benedetto, via Sant'Alessandro 51.
  • Domenica 14 ore 10:00. Pontida, don Giordano Rota celebrerà la messa presso Abbazia di Pontida.
  • Domenica 14 ore 10:00. Garlate, don Matteo Giglioli celebrerà la messa presso la Chiesa di Santo Stefano.
  • Domenica 14 ore 11:00 Olginate, don Matteo Giglioli celebrerà presso la Chiesa di Sant’Agnese
  • Giovedì 18 ore 20:30. Acquate, don Carlo Gerosa celebrerà messa presso la Chiesa di San Giorgio.

Aumentano gli incidenti stradali lungo le strade lecchesi: «Più impegno per la sicurezza»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento