rotate-mobile
Notizie Centro storico / Via Carlo Cattaneo, 25

La scelta di Alessia & Alessia: "Il nostro nuovo negozio punta sull'artigianato italiano"

Da anni nel settore calzature, dopo l'emergenza covid Corti e Bruseghini hanno deciso di mettersi in proprio aprendo Ladybug: "Crediamo nella qualità. I clienti? Come amici"

Si chiamano Alessia Corti e Alessia Bruseghini. La prima ha fatto da testimone di nozze alla seconda e per oltre 10 anni hanno lavorato insieme in un noto negozio lecchese di calzature. Ora hanno deciso di aprire un'attività in proprio, puntando sul made in Italy e sull'artigianato di qualità. Una scelta comunque coraggiosa in quanto presa a ridosso del complicato periodo covid, ma allo stesso tempo piena di speranza e voglia di fare, come ci hanno raccontato le stesse Alessia e Alessia. Il negozio di  scarpe femminili e accessori è stato inaugurato nei giorni scorsi, si chiama "Ladybug - Calzature e pelletteria" e si trova in via Carlo Cattaneo in centro Lecco.

"Bisogna credere nella ripartenza, felici degli apprezzamenti"

"Dopo aver lavorato parecchio tempo insieme come dipendenti, un paio d'anni fa abbiamo pensato di metterci in proprio - spiega Alessia Corti, residente proprio a Lecco - Poi, purtroppo, è arrivato il covid, ma non abbiamo abbandonato questo nostro sogno. Così a novembre ci siamo messe all'opera e ora abbiamo aperto. Lo sappiamo, è una sfida non facile, ma ci crediamo. Era l'ora di dare una svolta alla nostra vita professionale e di fare qualche cosa per noi".

Un tema ripreso da Alessia Bruseghini, originaria di Valgreghentino e ora residente nella città capoluogo: "Il periodo non è dei migliori data la recente emergenza covid, ma secondo noi è il momento di credere nella ripartenza, di guardare avanti con voglia di fare. Da qui la scelta di metterci in gioco e realizzare il nostro sogno. Siamo felici di aver ottenuto già nei primi giorni di apertura molti apprezzamenti sia da parte di nostre storiche clienti, sia da parte di tanti amici, conoscenti e nuovi visitatori".

Alessia intera 3-2

"Vuol dire che qualcosa di buono, io in 32 anni e Alessia in 12 di lavoro nel settore, lo abbiamo fatto e i primi acquisti e complimenti ci hanno fatto davvero piacere - continuano le due amiche e colleghe - Ora vogliamo andare avanti così e crescere ancora, anche a livello di amicizia. Sì, molti clienti sono diventati per noi come amici: vengono a salutarci, a scambiare quattro chiacchiere guardando scarpe e borse. Si fidano di noi, e noi vogliamo continuare su questa strada".

"Dalle scarpe alle borse: la differenza la fanno il prodotto e l'attenzione nei confronti del cliente"

Alessia Corti e Alessia Bruseghini hanno quindi precisato: "Abbiamo puntato quasi esclusivamente su marchi artigianali italiani, da Cristina Millotti di Arezzo a Ester Ballerina di Garlasco, passando per Le Boffi, Loristella e altri... scegliendo abbinamenti, modelli e colori. Crediamo molto nell'artigianato made in Italy e vogliamo puntare sulla qualità. Abbiamo inoltre deciso di proporre marchi non presenti a Lecco. Non vogliamo infatti entrare in concorrenza con nessuno. In fondo Lecco è una cittadina piccola, ma secondo noi c'è posto per tutti. La differenza la fanno il prodotto e l'attenzione nei confronti del cliente".

Ecco perchè "Ladybug"

Da cosa nasce il nome Ladybug dato al negozio? "Dalla coccinella 'bug', come portafortuna unito a lady... proprio alle donne sono infatti legati i capi che proponiamo. Tra l'altro nel periodo nel quale abbiamo scelto il nome continuavamo a vedere in giro coccinelle, o si appoggiavano sulla mano di una o sul braccio dell'altra - concludono Alessia e Alessia sorridendo - Ladybug ci è così sembrato perfetto, anche perchè è un termine dolce e suona bene".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scelta di Alessia & Alessia: "Il nostro nuovo negozio punta sull'artigianato italiano"

LeccoToday è in caricamento