rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Notizie Olginate

Allarme buche nelle strade lecchesi, anche il Codacons al fianco di Lambrenedetto XVI

L'associazione a difesa dei consumatori chiede agli enti locali di intervenire dopo il record di "rattoppi" segnalati dal famoso youtuber Lambrughi al Lavello, Brivio e Airuno

Dopo i video di Lambrenedetto sul triste record di buche e “rattoppi” in alcune strade di Calolzio, Airuno e Brivio - ripresi da LeccoToday - anche il Codacons si schiera con lo youtuber olginatese nel chiedere una migliore manutenzione delle strade lecchesi e una maggiore sicurezza.

Record di "rattoppi" sul lungo Adda: 240 in meno di 2 chilometri

«Lorenzo Lambrughi, in arte Lambrenedetto XVI, torna all’attacco nelle dissestate strade del territorio lecchese con un video che nel giro di poco è diventato virale - scrive in una nota il Codacons della Lombardia - Il filmato, con oltre 18mila visualizzazioni in nemmeno due giorni, è stato girato a Calolziocorte. Ad attirare l’attenzione è stata in particolare la tratta di viale De Gasperi sul lungo Adda tra la frazione del Pascolo e il Lavello, piena di buche e soprattutto con un numero di "rattoppi" davvero impressionante: ben 240 riparazioni in meno di due chilometri. Il noto youtuber  aveva di recente postato un altro video sulle tantissime buche presenti tra Airuno e Brivio, senza dimenticare la condanna nei confronti dei rifiuti abbandonati lungo diverse strade della Lombardia».

L’associazione a difesa dei consumatori si appella quindi ai Comuni di Calolziocorte, Airuno e Brivio: «Appurati i dati, sorge spontanea una domanda, più che lecita: non si faceva prima a riasfaltarle le strade completamente?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme buche nelle strade lecchesi, anche il Codacons al fianco di Lambrenedetto XVI

LeccoToday è in caricamento