rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Notizie Torre de' Busi

L'arte di Angelo a "Bergamo Brescia - capitale italiana della cultura"

Al via una mostra che vedrà protagoniste le sculture in legno (tra creatività e astrattismo) realizzate dall'artista della Valle San Martino: "Emozionato e felice"

Angelo Bonanomi, noto e stimato artista della Valle San Martino, esporrà le proprie creazioni nell'ambito di "Bergamo Brescia - capitale italiana della cultura 2023". Una partecipazione prestigiosa che permetterà a Bonanomi, residente a Torre de' Busi e "astrattista del legno", di parlare a una platea di portata nazionale e internazionale della propria esperienza artistica.

Angelo esporrà alcune delle sue opere da sabato 25 marzo a giovedì 6 aprile, nella sala Manzu - Fantoni hub di via Camozzi a Bergamo. L'inaugurazione è in programma per domani alle 18. La mostra, organizzata insieme a un altro artista, Giorgio Giacomini, resterà poi aperta da martedì a venerdì dalle ore 15 alle 19 e sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Una delle sculture realizzate da Angelo.

Nato a Lecco e cresciuto a Calolzio, Bonanomi è appassionato di arte fin da giovane. Scultore per vocazione, ha dato vita negli anni a una vasta produzione di sculture che sono il frutto di inventiva, impegno e fantasia. I suoi lavori plastici, pur avendo precisi riferimenti con la realtà, interpretano significati simbolici e in alcune opere si nota anche la volontà di introdurre i princìpi del movimento. Il tutto tra fantasia, astrattismo e capacità di plasmare la materia, il legno in particolare.

Le giornate Fai di primavera alla scoperta di 4 perle della valle San Martino

Bonanomi ha già presentato mostre personali e partecipato a diverse collettive e concorsi di scultura, riscuotendo apprezzamenti sia di pubblico che di critica. Ora tocca all'evento culturale di Bergamo e Brescia. "Non nascondo di essere molto emozionato, orgoglioso e felice per questa partecipazione - racconta Angelo - Oggi sto portando le ultime opere a Bergamo per la mostra e sta iniziando a salire anche un po' di sana tensione, vista l'importanza dell'evento nel quale si inserisce questa mostra".

Una delle precedenti esposizioni delle opere di Bonanomi.

Ma com'è nata questa opportunità? "Io faccio parte da tempo di alcune associazioni di artisti di Bergamo, coinvolte ora dagli organizzatori nell'allestimento di mostre da inserire in 'Bergamo Brescia - capitale italiana della cultura 2023'. Conoscendo il mio lavoro e avendolo trovato valido, un giorno mi hanno contattato chiedendomi di partecipare con una mostra. Non me l'aspettavo, ho risposto di sì entusiasta, camminavo a un metro da terra".

Angelo ci ha infine parlato della sua arte. "Principalmente lavoro il legno, ultimamente ho allargato anche a ferro e pietra, ma molto meno. Nelle mie sculture cerco da sempre di dare spazio alla fantasia, non mi piace riprodurre, ma creare. Le mie opere devono comunque essere comprensibili, richiamare un'idea, un sentimento, un movimento. Sono lavori simbolici, un po' concettuali e astratti e partono da ciò che mi nasce da dentro. L'obiettivo è comunicare emozioni. Ora vi aspetto alla mostra di Bergamo per conoscere meglio la mia arte".

Un'altra scultura di Angelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arte di Angelo a "Bergamo Brescia - capitale italiana della cultura"

LeccoToday è in caricamento