Da Ballabio appello a sindaci e Comunità montana per la tariffa puntuale

Consonni: «Mi rivolgo ai colleghi della Valsassina invitandoli a valutare assieme l'opportunità di dar vita a un percorso che conduca al sistema di tariffazione puntuale nella raccolta rifiuti»

Il sindaco di Ballabio Alessandra Consonni

«Mi rivolgo ai sindaci e alla Comunità montana della Valsassina invitandoli a valutare assieme l'opportunità di dar vita a un percorso che conduca al sistema di tariffazione puntuale nella raccolta rifiuti dell'intera area omogenea valsassinese». 

L'appello parte dal sindaco di Ballabio, che spiega di aver ricevuto, nel mese di novembre, una comunicazione dal direttore generale di Silea in cui «si richiede di confermare, anche con nuovo atto formale, il vostro interesse in merito all'attivazione del sistema di tariffazione puntuale a suo tempo manifestato con vostra nota del 21/10/2015».

Sei Comuni fanno da apripista alla tariffazione puntuale di Silea

In quella nota, ricorda Alessandra Consonni, si faceva «ufficiale richiesta di avvio della sperimentazione finalizzata alla raccolta puntuale nel comune di Ballabio. Il nostro desiderio non venne accolto - spiega il sindaco - solo perchè la raccolta puntuale non può essere attuata a macchia di leopardo, in un solo comune, ma deve interessare aree omogenee di comuni e la quasi totalità delle località valsassinesi non ritenne di considerare questa scelta».

Ora, però, Silea chiede a Ballabio di rinnovare la propria adesione al progetto di raccolta puntuale «rendendosi necessario individuare un nuovo ambito di aggregazione», si legge nella comunicazione del direttore generale Marco Peverelli. Che aggiunge: «Vi invitiamo a confermare il vostro interessamento tramite comunicazione scritta affinchè Silea possa considerare il vostro Comune nell'identificazione di un eventuale bacino minimo di utenza, anche al di fuori dell'ambito valsassinese, come peraltro già stabilito nell'assemblea del 20 ottobre, con positiva valutazione del vostro rappresentante».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Infatti, già in quella occasione - afferma Alessandra Consonni - l'assessore Stefano Simonetti si espresse a favore della tariffazione puntuale, pur nella necessità di superare alcune perplessità di carattere economico. Quindi è fuori discussione la nostra adesione di principio, che confermo a Silea. Ma, al tempo stesso, vorrei evitare che, per noi, la presunta area omogenea di applicazione diventasse semplicemente quella di Lecco e Ballabio: mi rivolgo, dunque, ai sindaci e alla Comunità montana pregandoli di considerare la possibilità che il bacino di utenza della raccolta puntuale sia quello naturale dell'intero nostro territorio e mi confermo a disposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento