rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Le reazioni / Centro storico / Piazza Stazione, 4

Arresto Messina Denaro, "lo Stato può mostrare ancora la sua forza"

Il commento della presidente della Provincia Alessandra Hofmann: "La data della cattura assume un valore simbolico". La Commissione antimafia del Comune di Lecco: "Fondamentale la capacità investigativa delle autorità"

L'arresto del boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro ha suscitato reazioni soddisfatte anche nel nostro territorio. Lunedì sera, prima di iniziare i lavori del Consiglio comunale, la presidente della Provincia Alessandra Hofmann ha riservato alla vicenda un commento personale.

Così si è rivolta ai colleghi: "Permettetemi di esprimere la mia grande soddisfazione per la cattura di Matteo Messina Denaro, un altro importante passo nella lotta contro la criminalità organizzata - sono state le parole della Hofmann - Un plauso e un ringraziamento particolare ai Carabinieri del Ros, che oggi, dopo 30 anni, hanno messo fine alla latitanza di uno degli esponenti di maggior spicco della mafia, grazie a un duro lavoro investigativo durato anni, insieme alle altre forze di polizia e alla magistratura. Un'impegnativa attività di indagine e di ricerca senza sosta, che ha dimostrato ancora una volta come lo Stato è in grado di mostrare la sua forza nei confronti della criminalità organizzata".

La presidente ha sottolineato la vicinanza di date rispetto alla cattura di Totò Riina, altra "testa" della mafia, avvenuta il 15 gennaio 1993 dopo 24 anni di latitanza. "Queste date assumono un valore simbolico, quello della definitiva chiusura delle drammatiche e dolorose pagine della storia recente della città di Palermo e di conseguenza del nostro Paese - ha proseguito Hofmann - Questa battaglia contro le mafie continuerà anche in futuro e avrà sempre il nostro sostegno: la nostra adesione all'associazione Avviso Pubblico, la cui delibera verrà sottoposta al Consiglio provinciale dopo l'espressione del parere da parte del Collegio dei Revisori, vuole rappresentare un atto concreto del nostro impegno sul territorio nel contrasto alle varie forme di illegalità e di criminalità".

La Commissione antimafia

Anche la Commissione antimafia del Comune di Lecco esprime soddisfazione per l'arresto del boss mafioso ricercato da oltre trent'anni: "Questo risultato si deve principalmente alla capacità investigativa delle autorità competenti dello Stato, delle Procure e, in maniera particolare, ai Ros di Palermo e all'Arma dei Carabinieri. Un sincero ringraziamento da parte nostra a tutti coloro che si sono adoperati per questo storico arresto e a coloro che ogni giorno combattono la mafia e le altre organizzazioni criminali, senza indugi e nobilitando l'impegno dei tanti uomini dello Stato caduti per aver contrastato i poteri mafiosi, a partire dai giudici Falcone e Borsellino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Messina Denaro, "lo Stato può mostrare ancora la sua forza"

LeccoToday è in caricamento