Notizie Piazza Armando Diaz, 1

Il Comune di Lecco amplia gli asili nido: da settembre 15 posti in più

Da 45 a 60 bambini al nido Arcobaleno e un'ora di apertura in più tutti i giorni. L'assessore Manzoni: "Risposta e necessità dei piccoli e dei genitori"

Un passo avanti importante sul fronte dei servizi per l'infanzia: da settembre, infatti, l'Amministrazione comunale di Lecco garantirà l'apertura dei due nidi comunali Arca di Noè ed Arcobaleno fino alle 17.30, prolungando di un'ora l'orario di apertura rimodulato lo scorso anno a causa dell'emergenza sanitaria. I nidi comunali dunque resteranno dal prossimo anno scolastico aperti dalle 7.30 alle 17.30, da lunedì a venerdì, da settembre a luglio. Non solo, il piano di ampliamento dell'offerta dei servizi per la prima infanzia passa anche attraverso un altro importante traguardo: l'aumento della capienza del nido Arcobaleno di Pescarenico. Il servizio ospiterà infatti da settembre ben 15 bambini in più, incrementando la propria capacità ricettiva del 30% e passando da 45 a 60 posti disponibili.

"Benefici per le famiglie"

"L'aumento dei posti a disposizione negli asili nido comunali e il ripristino della fascia oraria pre-covid - spiega l'assessore al Welfare Emanuele Manzoni - sono interventi fortemente voluti, che portano molti benefici alle famiglie della nostra comunità. Prima di tutto garantiscono una risposta ai bisogni educativi e di socializzazione dei bambini e delle bambine in una fase di vita particolarmente importante e delicata. Poi rispondono alle necessità delle mamme e dei papà che possono meglio conciliare la genitorialità con gli impegni lavorativi. Infine, con l'incremento dell'offerta si riduce la lista d'attesa e si garantisce ai bambini e alle bambine lecchesi l'accesso ad un servizio particolarmente apprezzato dalle famiglie in città".

Maggiori informazioni relative sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Lecco nella sezione "Aree Tematiche" alla pagina relativa a "Prima infanzia"a questo collegamento. L'accesso agli asili nido è regolato per ordine di presentazione delle richieste (non secondo la certificazione Isee).

"Contesto insostuibile di confronto"

"I primi mille giorni di vita per i bambini - sottolinea l'assessore alla Famiglia Alessandra Durante - sono un periodo importantissimo per lo sviluppo emotivo, cognitivo e relazionale. L'esperienza dell'asilo nido rappresenta un'occasione fondamentale in questa direzione, oltre che un contesto insostituibile di confronto e di supporto per i genitori. Spesso purtroppo questa scelta si traduce in un sacrificio economico insostenibile, costringendo le famiglie a optare per soluzioni differenti, fino anche alla rinuncia del posto di lavoro da parte di uno dei due genitori. Per questo motivo, come Amministrazione abbiamo scelto di investire sul futuro aumentando in maniera significativa i posti disponibili per assorbire almeno in parte le liste d'attesa e ripristinando l'orario maggiorato per favorire la conciliazione dei tempi famiglia/lavoro con l'obiettivo che il nido possa essere sempre di piú una scelta accessibile e consapevole per tutte le famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Lecco amplia gli asili nido: da settembre 15 posti in più

LeccoToday è in caricamento