rotate-mobile
Notizie Belledo / Via Besonda Inferiore, 11

Associazioni lecchesi contro la proposta di autonomia differenziata

Anpi, Arci, Flc Cgil, Renzo e Lucio LGBT+ diritti, Udi, Uil Scuola Rua appoggiano la raccolta firme per l'iniziativa di legge costituzionale contro la "proposta Calderoli"

Raccolta firme a sostegno di una proposta di legge costituzionale contro la "proposta Calderoli" che punta all'autonomia differenziata. 

A sostenere l'iniziativa popolare in provincia di Lecco sono le associazioni Anpi, Arci, Flc Cgil, Renzo e Lucio LGBT+ diritti, Udi, Uil Scuola Rua, che hanno aderito alla campagna indetta dal Coordinamento per la Democrazia costituzionale per la raccolta di firme a sostegno di una proposta di legge costituzionale volta alla modifica dell'art. 116, comma 3, e dell'art. 117, commi 1, 2 e 3 della Costituzione. 

A sostegno di questa iniziativa, mercoledì 19 aprile alle 20.30 al salone Di Vittorio della Cgil Lecco si terrà un incontro-dibattito pubblico cob con la professoressa Maria Agostina Cabiddu, ordinaria di diritto pubblico al Politecnico di Milano. La serata avrà come titolo "Autonomia differenziata? No grazie! - Eguali diritti per lavoro, sanità, istruzione e trasporti. Contro la secessione dei ricchi".

Interverranno anche Massimiliano De Conca, segretario generale Flc Cgil Lombardia (da remoto) e un rappresentante nazionale Uil Scuola Rua. Coordinerà la serata Roberto Citterio, componente del direttivo provinciale Anpi Lecco e portavoce del Coordinamento lecchese per la raccolta di firme.

Come firmare

Gli organizzatori ricordano che è possibile firmare online attraverso una piattaforma che consentirà la firma attraverso lo Spid a questo link. In alternativa si potrà provvedere presso i Comuni dove è stato organizzato apposito servizio (verificare sul sito internet del proprio Comune oppure telefonando agli uffici).

"La 'secessione dei ricchi' non è uno slogan polemico, ma l'esatta definizione dei processi economici che sottendono al progetto di autonomia differenziata (c.d. proposta Calderoli) - spiegano i promotori - Per bloccarla bisogna cambiare buona parte del Titolo V della Costituzione: per questo invitiamo a sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazioni lecchesi contro la proposta di autonomia differenziata

LeccoToday è in caricamento