menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberta Galli è stata confermata presidente dell'Avis Calolziocorte.

Roberta Galli è stata confermata presidente dell'Avis Calolziocorte.

L'Avis Calolzio ha deciso le sue cariche: Roberta Galli confermata presidente

Lionello Cattaneo e Adelio Mapelli saranno i suoi vice. «Avanti con i nostri quattro pilastri, cercando ci coccolare di più i volontari»

Dopo il voto del nuovo direttivo, sono state definite le cariche del gruppo Avis di Calolziocorte. Roberta Galli, al suo secondo mandato, è stata confermata presidente dell'associazione. Riconfermati, inoltre, alla carica di vicepresidente vicario il signor Lionello Cattaneo e di vicepresidente Adelio Mapelli. Il dottor Manrico Antozzi continuerà a svolgere il compito di tesoriere dell'associazione, mentre Sabrina Magi è stata nominata Segretaria.

Roberta Galli ha dato il benvenuto ai nuovi Consiglieri (Miriam Nava Miriam, Andrea Piccinini, Pierfrancesco Riva ed Eleonora Sala), ha ringraziato il Consiglio per la fiducia accordata e ha sottolineato l'importanza di avere al proprio fianco i due vice Lionello Cattaneo e Adelio Mapelli, quest'ultimo figlio del primo presidente dell'Avis Calolzio, nonchè tra i fondatori dell'associazione che conta oggi circa 400 volontari. Prezioso il lavoro del Tesoriere, mentre la dottoressa Sabrina Magi ha sostituito il signor Paolo Rosa che all'interno della Comunale si occupa di un compito molto importante: la programmazione delle donazioni al Centro Trasfusionale di Lecco.

La Rai alla casa di riposo di Calolzio: «Un esempio nella gestione della pandemia»

«Come già ribadito in assemblea - ha precisato Roberta Galli - il lavoro che verrà portato avanti nei prossimi quattro anni sarà continuare con i quattro pilastri che hanno caratterizzato il precedente mandato - ha precisato Roberta Galli -  Si tratta di 1) Formazione: incontri informativi nelle scuole secondarie e superiori del nostro territorio, al fine di essere vicini ai giovani e coinvolgerli sempre di più; 2) Informazione e Propaganda: serate sulla salute e periodico Avisnews per stare vicino ai cittadini; 3) Feste sociali ed eventi ludici: Festa del donatore, staffetta Avis, Giornata mondiale della Donazione del sangue, per coinvolgere il territorio; 4) Collaborazione con le altre associazioni del territorio tra cui Aido, Volontari del Soccorso e Fondazione Telethon».

La presidente ha infine aggiunto: «La nostra associazione cercherà di essere sempre più vicina ai propri iscritti, coccolandoli di più, promuovendo a loro favore screening mirati, quando il periodo della pandemia si allenterà, e avvicinandoli maggiormente alla vita associativa, al momento possibile con continui contatti mail, facebook e telefonici».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento