Martedì, 28 Settembre 2021
Notizie Ballabio / Via 4 Novembre

Ballabio. Successo della petizione: realizzata l'area cani

Cani in libertà senza rischi nè violazioni. Investimento nella prospettiva degli sponsor.

Coronata dal successo la petizione di circa 70 ballabiesi che avevano chiesto la realizzazione di un'area di sgambamento per cani. La legge proibisce che i cani vengano lasciati liberi in luoghi pubblici o aperti al pubblico, mentre spesso accade che, slacciati dal guinzaglio in montagna e nei prati, attacchino animali selvatici o rischino di smarrirsi rincorrendoli: così diversi cittadini si sono mobilitati chiedendo e, finalmente ottenendo, la struttura ora in fase di ultimazione. L'inaugurazione avverrà a breve, dopo l'approvazione in Consiglio comunale di apposito regolamento.

Il parco Due Mani si arricchisce, dunque, di un'altra struttura: nella zona ai margini del bosco, sinora inutilizzata, spunta l'area cani richiesta all'amministrazione comunale. Uno stanziamento di 5mila euro, ben al di sotto della spesa media per questo genere di opera, oltretutto nella prospettiva del "costo zero": investimento, infatti, che si conta di coprire almeno in parte con adeguate sponsorizzazioni.

Ballabio, addio alle "motangne russe": partiti i lavori per il rifacimento di via Mazzini 

Fortemente voluta dall'assessore alle Politiche sociali Sara Gattinoni, veterinaria, e dalla consigliera Barbara Crimella, referente civico, che aveva raccolto le richieste dei cittadini, l'area cani ballabiese appare di dimensioni adeguate per lo "sgambamento" degli animali e, al tempo stesso, tale da non risultare invasiva nel contesto del parco.

«L'area - spiega l'assessore Gattinoni -, recintata a dovere, dotata di panchina, di una colonnina dog toilet, di una fontanella poco distante, e realizzata in una zona parzialmente ombreggiata, consentirà ai cani momenti di libertà e gioco e ai padroni le occasioni di socializzazione che nascono tra chi accompagna i quattrozampe. La recinzione non confina con quella di una proprietà continua al Due Mani, per evitare eventuali contatti con altri animali di privati e, al tempo stesso, mantenere la percorribilità di un corridoio che permette di raggiungere il punto a monte del parco. Sarebbe nostro desiderio - prosegue - ottenere, da ditte specializzate e a titolo gratuito, anche un paio di giochi per i cani».

Ballabio, il sindaco inaugura il nuovo Sentiero di Bongio

«Il nostro ambiente - sottolinea Stefano Simonetti, assessore all'Ecologia e valorizzazione del Territorio - è ricco di fauna selvatica, basti pensare agli ungulati che pascolano nei dintorni o alle volpi che si spingono fin tra le vie: cani in libertà possono causare incidenti o spiacevoli episodi, ma anche in prati o boschi, oltre a costituire comunque un illecito, rischiano di scappare e rappresentare un pericolo, soprattutto per le cucciolate dei selvatici. I soli cani che possono essere lasciati liberi, infatti, sono quelli da caccia nelle zone di attività venatoria e in precisi periodi. Per garantire lo sgambamento, ovvero la corsetta e il gioco in sicurezza, vengono create le aree cani, in contesti anche molto diversi, per capirci, da Livigno a Milano. Un'altra realizzazione che va nel senso della premura verso il territorio e verso i cittadini». 

Viene così valorizzato un angolo del parco Due Mani sinora privo di utilizzo, mentre sono in corso anche diversi lavori di restauro degli impianti ludici, con la sostituzione delle usurate reti di contenimento dei palloni intorno all'area basket, e la manutenzione dell'area dei tavoli da ping pong, installati dall'amministrazione comunale l'anno scorso e molto apprezzati da appassionati di ogni età. Prossime tappe, la realizzazione della palestra di arrampicata e la riqualificazione della zona occupata dai ruderi dell'antico minigolf.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballabio. Successo della petizione: realizzata l'area cani

LeccoToday è in caricamento