menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi contro il rischio idrogeologico: a Ballabio 100mila euro per il torrente Grigna

In programma diverse soluzioni preventive, dalla pulizia tecnica dell'alveo alla realizzazione di difese spondali e di traverse di riduzione della velocità dell'acqua. Simonetti: «Si eviterà impatto paesaggistico»

Il torrente Grigna, che attraversa l'abitato di Ballabio e che è soggetto a improvvisi e impetuosi aumenti della portata d'acqua, diventerà più sicuro: l'Amministrazione comunale di Ballabio, dopo le interlocuzioni tra l'assessore al Territorio Stefano Simonetti e la Regione Lombardia-Dipartimento della Protezione Civile, a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio a fine ottobre 2018, ha ottenuto un finanziamento di 100mila euro per l'esecuzione di una serie di fondamentali interventi, come comunicato mercoledì sera in Consiglio comunale dal vicesindaco Giovanni Bruno Bussola che ha illustrato la variazione di bilancio.

Messa in sicurezza della Provinciale, approvato il progetto

«L'obiettivo - spiega l'assessore al Territorio Simonetti - è ridurre il rischio idrogeologico del torrente e delle aree che attraversa. Allo scopo si considera un ventaglio di interventi: dalla pulizia tecnica dell'alveo, alla realizzazione di difese spondali e di traverse di riduzione della velocità dell'acqua. Tutti i lavori verranno eseguiti con la cura assoluta di evitare ogni impatto paesaggistico, quindi ricorrendo a tecniche e materiali idonei al pregevole contesto dell'ambiente ballabiese».

Particolarmente esteso il tratto che sarà interessati dall'operazione. Gli interventi sono localizzati in un tracciato che va dall'asta fluviale del torrente Grigna dai Torrioni Magnani (canalone Porta) fino al confine con Lecco, ovvero l'intero percorso del fiume sul territorio comunale di Ballabio.

Il sindaco: «Frutto di lavoro di squadra»

«Questo notevole contributo per la realizzazione di interventi necessari alla sicurezza del paese - commenta con soddisfazione il sindaco Alessandra Consonni - è il frutto di un assiduo lavoro di squadra, che ancora una volta riesce a ottenere importanti fondi in virtù della qualità delle proposte, come accaduto per vari interventi, tra cui l'Anello dei Sentieri,la Casetta del parco o la palestra d'arrampicata. Ringrazio in particolare Stefano Simonetti, assessore al Territorio, per l'importante ruolo svolto in questa occasione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento