rotate-mobile
Notizie Bellano / Strada Provinciale 72

Bellano: entro il 2024 il passaggio a livello sarà un ricordo

La Giunta approva il bilancio definitivo per la soppressione. Rfi realizzerà l'opera e la cederà ad Anas, al Comune le aree residuali. Il sindaco Rusconi: «Attesa da 120 anni»

L'eliminazione del passaggio a livello a Bellano si fa più vicina. Un'opera attesa da decenni che potrebbe concretizzarsi entro il 2024.

«Martedì 20 aprile, in una seduta di Giunta che si potrebbe definire storica, è stato approvato il progetto definitivo per la soppressione del passaggio a livello - annuncia il sindaco Antonio Rusconi, che accompagna la comunicazione con una curiosità - In questi giorni abbiamo trovato un documento datato 1901 (nella foto), in cui la minoranza consigliare accusava l'Amministrazione comunale di allora di non essersi impegnata per eliminare il passaggio a livello. Oggi, 120 anni dopo, finalmente, l'Amministrazione comunale di Bellano, in collaborazione con Regione Lombardia, Rfi, e altri enti in sinergia, è arrivata a un punto di svolta».

Via ai lavori: «pulizia e decoro» per il cimitero di Bellano

Il Comune di Bellano ha già provveduto a dichiarare la pubblica utilità dell'opera e ad avviare l'iter per la variante al Pgt, che dovrebbe concludersi entro tre mesi. Il progetto definitivo è stato commissionato dal Comune a Rfi. Una volta ricevuto nell'agosto 2020, il Comune si è occupato di convocare la conferenza di servizi, che ha avuto esito positivo, e a ottenere il consenso delle aree necessarie dai privati, tra cui Eni, che dovrà sopprimere l'area di servizio sulla provinciale 72. Rfi si occuperà invece ora di imbastire le gare per l'affidamento dei lavori.

La convenzione

Sarà poi stipulata una convenzione fra Rfi, Comune, Regione, e Anas, in base alla quale Rfi realizzerà l'opera e successivamente la cederà ad Anas. Al Comune di Bellano, invece, saranno cedute le aree residuali e il tratto di Strada Provinciale 62 compreso fra via XX Settembre (SP72) e l'attuale passaggio a livello.

«L'opera, che richiederà un investimento di 5 milioni 100mila euro (2 milioni di Regione Lombardia e altri fondi di Rfi), avrà la durata di 15/18 mesi. Si prevede che possa essere consegnata fra la fine 2023 e inizio 2024. La strada è ancora lunga, ma le basi sono ormai gettate e l'obiettivo è condiviso», commenta infine Rusconi.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellano: entro il 2024 il passaggio a livello sarà un ricordo

LeccoToday è in caricamento