Strade, marciapiedi e arredi urbani: molti interventi nelle frazioni di Bellano

L'Amministrazione guidata dal sindaco Rusconi ricorda le opere da poco concluse e illustra quelle in programma. Spesa totale: oltre 550.000 euro

«Sono davvero tanti gli interventi svolti nelle frazioni del paese negli ultimi mesi, e diversi altri sono in arrivo». Ad annunciarlo è il vicesindaco di Bellano Thomas Denti che in un comunicato diffuso a nome dell'Amministrazione, fa il punto sulle opere pubbliche realizzate e su quelle messe in cantiere nel comune del lago. Tra gli interventi più significativi c'è la strada d'accesso alla frazione di Bisio, illustrata nel rendering riportato sopra.

«Parliamo di più di 550.000 euro di lavori pubblici finanziati dal bilancio comunale o da contributi sovracomunali e partecipazione a bandi con successo - fa sapere l'Amministrazione comunale di Bellano - Il più grande è sicuramente l’allargamento della strada d’accesso alla frazione di Biosio, un’opera agognata da anni e che sta trovando realizzazione grazie ad un investimento di circa 270.000 euro. Utilizzando i fondi del Ministero dell’Interno per circa 50.000 euro in queste settimane sono in corso i lavori per riqualificare la mulattiera che da Bonzeno sale al tornante di Serrarola e per la sistemazione di una piazzetta con vie interne ad Ombriaco. A breve verrà anche sistemata la mulattiera che collega il tornante di Serrarola alla strada per Biosio, per un importo di circa 27.000 euro».

A Bonzeno sono inoltre state state sostituite due pensiline ammalorate con nuove installazioni grazie ad un bando della Provincia di Lecco che ha concesso 3.5000 euro di contributo, su un totale di 8.000 euro di spesa.

Vendrogno a passi spediti verso la fusione con Bellano

Ma lista delle opere realizzate non finisce qui. «Nei mesi scorsi è stato messo in sicurezza un tratto di marciapiede in via per Lecco, da anni in stato di abbandono, e principale collegamento con la mulattiera d’accesso a Rivalba, con relativa
eliminazione delle barriere architettoniche per un investimento di 25.000 euro, di cui 15.000 grazie al contributo del BIM - aggiunge l'Amministrazione guidata dal sindaco Antonio Rusconi - Un altro investimento, per circa 15.000 euro, ha riguardato l’installazione di nuovi giochi per bambini e la sostituzione di strutture fatiscenti nelle frazioni di Lezzeno, Villaggio Giardino e Pradello. In modo particolare a Lezzeno, anche grazie ad un contributo del Rettore del Santuario, abbiamo ora un nuovo parco giochi completo e sicuro con tanto di teleferica. Nella piccola frazione di Portone è stata effettuata la regimazione delle acque sotto il sagrato della chiesa per un totale di 22.000 euro, di cui 13.000 dal BIM e 4.500 dal Comune di Perledo».

Per quanto riguarda le prossime opere, il Comune di Bellano sta poi progettando di riqualificare le due piazzette principali di Ombriaco per rimettere con un impegno di spesa di circa 88.000 euro. A breve partiranno anche i lavori di sostituzione dell’ammalorato ponte di Rivalba sul sentiero del viandante a e della vicina area picnic per un totale di circa 35.000 euro. «Con l’occasione - aggiunge l'Amministrazione - verrà ripristinato parte dell’acciottolato, oltre ad alcuni vecchi muri. Sempre sul sentiero del Viandante, ma in frazione Verginate, grazie ad un contributo del Consorzio Forestale è in fase di ripristino il muro a
secco crollato».

Bellezza e suggestioni, l'Orrido di Bellano piace sempre più

Altri interventi effettuati di recente riguardano l’illuminazione con 16 nuovi punti luce nelle frazioni in zona Colombera, Ombriaco, Lezzeno, Oro, Costa e Biosio, il rifacimento della pavimentazione della mulattiera Pradello-Gora e la messa in sicurezza di diversi muretti sul Sentiero del Viandante in zona Pendaglio, Rivalba, Bonzeno.

Il vicesindaco Denti segnala infine una bella iniziativa in programma per fine Agosto, quando insieme a Legambiente di Bellano verrà proposto un campo scuola aperto a tutti, per la sistemazione di diversi muri a secco sul territorio di Oro, Grabbia, Ombriaco, Pradello e Valle dei Mulini. Sarà l’inizio di un percorso che porterà alla costituzione di uno sportello “muri a secco” (sulla scorta di quanto proposto con successo per l’amianto) e di un successivo bando per il concreto aiuto da parte del Comune di Bellano anche per i privati che hanno bisogno di ricostruire o riparare muri a secco insistenti su pubbliche mulattiere.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire le porte interne di casa: trucchi e suggerimenti

  • Ferro da stiro addio: ecco alcuni trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura

  • Centrotavola fai da te: idee per ogni occasione

  • Come lasciare la casa in ordine prima di partire per le vacanze

I più letti della settimana

  • Clooney compra casa a Lierna? Il sindaco: «Sarebbe un grande volano»

  • Allagamenti e alberi sradicati: nella notte colpita la zona dell'Olgiatese

  • Barzio, mangiano funghi non commestibili: dodici persone in ospedale

  • Torna sul Lecchese l'incubo del maltempo: scatta l'allerta per temporali forti

  • Maltempo, tornano i disagi: Oggionese colpito, divelti svariati alberi. In arrivo altri rovesci

  • Al Lavello alberi abbattuti dalla forte pioggia, danneggiato il monumento dei Marinai

Torna su
LeccoToday è in caricamento