menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Bellano riqualifica i Giardini Lorla e la chiesa di San Nicolao

L'Amministrazione partecipa a due bandi regionali. In cinque anni ottenuti finanziamenti per 7 milioni di euro da destinare a progetti per il paese

In cinque anni l'Amministrazione comunale del sindaco Antonio Rusconi è riuscita a reperire ben sette milioni di euro in fondi sovracomunali, destinati a interventi di varia natura da attuare a Bellano. E ancora non si ferma: nei giorni scorsi, infatti, ha partecipato a due nuovi bandi, con altrettanti progetti di grande rilevanza per il paese.

Si tratta del bando regionale per "interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei borghi storici" e del bando, sempre indetto da Regione Lombardia, per "interventi finalizzati all'avvio di processi di rigenerazione urbana".

Naturale proseguimento dell'Orrido

Per quanto riguarda il bando relativo ai borghi storici, il Comune di Bellano ha partecipato presentando il progetto di riqualificazione dell'antico giardino che circonda la Torre Lorla. Un ampio spazio verde, adiacente l'Orrido, che una volta sottoposto ad adeguati interventi verrà reso fruibile al pubblico, divenendo una sorta di naturale prolungamento del percorso di visita dell'Orrido stesso.

«Questo intervento mira ad arricchire il circuito di riscoperta del borgo proprio mettendo in connessione l'Orrido con i giardini e la torre, restituendo al pubblico un'area oggi inaccessibile - spiega il sindaco Antonio Rusconi - È poi previsto un intervento per il raddoppio del posteggio esistente, limitrofo ai giardini, così da potervi realizzare un bookshop e un'area accoglienza per scolaresche e altre tipologie di gruppi. Questo progetto, che permetterà anche di ampliare l'offerta di visita del centro storico, prevede un investimento complessivo di un milione e 200mila euro».

Con la partecipazione al secondo bando, invece, il Comune di Bellano punta a ottenere un finanziamento da destinare al restauro conservativo della ex chiesa di San Nicolao, intervento che si colloca nell'ambito di una più ampia strategia di rigenerazione urbana.

L'Orrido di Bellano si fa sempre più bello: visitatori quintuplicati

«In questo caso l'obiettivo finale è di adeguare dal punto di vista funzionale la chiesa, migliorandone le condizioni strutturali per riconfigurarla quale spazio espositivo e museale - continua Rusconi - Questa struttura di impianto medievale sorge nell'area più antica del borgo storico di Bellano. È ricca di affreschi che saranno sottoposti a interventi per la conservazione, mentre gli intonaci saranno oggetto di trattamenti per contrastare problematiche legate all'umidità. Con l’occasione verrà realizzato un soppalco, per ampliare lo spazio espositivo, e verranno messi in atto importanti lavori di manutenzione straordinaria del tetto, delle facciate e dei muri perimetrali per contrastare il degrado del centro espositivo. In questo caso l'importo complessivo è di 500mila euro».

«I due progetti e i due bandi ci hanno assorbito molte energie nelle ultime settimane - commenta, infine, il primo cittadino - Ringrazio gli uffici e i tecnici che ci hanno supportato in queste azioni mirate alla conservazione di due luoghi cari ai bellanesi, che speriamo di poter riqualificare grazie ai fondi richiesti con questi due bandi. Un particolare ringraziamento all'assessore al Turismo Irene Alfaroli, che ha seguito con me i bandi, e a Stefano Calvasina, che ci ha aiutato nella redazione dei testi e dei progetti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento