rotate-mobile
Notizie Rovagnate

Migliaia di persone per la mostra di cartoline di Fumagalli. "Ora la porto in Islanda"

Successo di partecipazione alla prima esposizione del più grande collezionista al mondo a Rovagnate. A maggio 2023 l'iniziativa finirà nel Nord Europa: "Invitato direttamente dal sindaco di Reykjavík"

Un successo oltre ogni aspettativa. E la ferma intenzione di riproporre l'iniziativa. Questo il bilancio della mostra di cartoline, selezionate dalla collezione più grande al mondo, che il brianzolo Alessio Fumagalli ha tenuto per dieci giorni all'ex asilo di Rovagnate.

Il successo è rappresentato dall'elevato numero di visitatori, circa un migliaio, che si sono susseguiti per ammirare le mitiche "postcard" provenienti da svariati angoli del mondo e da più epoche. E proprio questo viaggio nel tempo è la sensazione più nitida respirata nelle aule della mostra, tra cartoline in bianco e nero e altre più recenti, realizzate in cartone, sughero, tessuto, vetro.

"Sono molto soddisfatto, è andato tutto benissimo - commenta Alessio Fumagalli, il più grande collezionista al mondo - Un afflusso di persone come non avrei mai creduto, più di un migliaio di persone. Sono davvero contento e ringrazio tutti i miei collaboratori".

Durante il periodo dela mostra si è svolto anche il primo concorso dedicato alle cartoline: hanno partecipato 682 tra collezionisti e bambini delle scuole. "Una cifra che non avremmo mai pensato di raggiungere" prosegue Fumagalli. Le premiazioni si sono svolte nella giornata di domenica 9 ottobre.

Ladri in azione

Una piccola macchia è rappresentata dal furto di tre cartoline subito durante il periodo della mostra. "È successo in un momento in cui ero all'ingresso a parlare con alcune signore - racconta Fumagalli - Sono entrati tre ragazzi, due maschi e una femmina, con un'aria piuttosto sospetta. Sono andati nel corridoio e sono usciti dopo un paio di minuti, molto di fretta. Purtroppo in quel momento i miei collaboratori non c'erano. Quando la mia amica Marilena è rientrata, mi ha detto che mancavano tre cartoline. Abbiamo cercato dappertutto, senza trovarle. Purtroppo sono tre esemplari di valore, una raffigurante il Duomo di Milano del 1901, una un caseggiato di Pistoia del 1922 e la terza l'uccisione di Bixio. Senza quest'ultima, l'intera composizione non ha più valore e sono convinto che qualcuno l'abbia commissionata per completare la propria collezione. Sono molto amareggiato e spero prima o poi di poterle riavere. Tuttavia ho ricevuto più di diecimila messaggi di solidarietà e mi ha fatto davvero piacere".

Le soddisfazioni, per Fumagalli, non sono certo finite. Anzi. "Adesso porterò la collezione in Islanda nel maggio del 2023 su invito personale del sindaco di Reykjavík. Andremo io e Marilena, che insieme al marito Mauro mi aiuta ad allestire le mie iniziative. Ho trovato inoltre persone che vogliono sponsorizzare la mostra e riproporla il prossimo anno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di persone per la mostra di cartoline di Fumagalli. "Ora la porto in Islanda"

LeccoToday è in caricamento