rotate-mobile
Il bilancio / Corso Promessi Sposi

Forze dell'ordine, si chiude il 2021: “Lavoro a 360°. 2,5 milioni per la nuova Prefettura”

Tanti temi sul tavolo nell'annuale conferenza di fine anno. Presenti i comandanti di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza

Si chiude un anno intenso per le forze dell'ordine lecchesi. I Comandanti provinciali di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno fatto capolino all'interno della sede della Prefettura di Lecco per tracciare il bilancio di un 2021 che si è rivelato intenso e pieno di sfaccettature. “Aumentano i furti in abitazione, come rivelato dalle ultime statistiche raccolte durante l’anno, ma abbiamo anche dati positivi come quelli relativi a lavoro e sicurezza”, ha descritto brevemente il prefetto Castrese De Rosa. Sulla pandemia “aggiungo che siamo la prima provincia in Italia per numero di vaccinati e questo denota un grande senso di responsabilità da parte dei lecchesi”. Le classi in quarantena sono “una quarantina” e questa situazione “non preoccupa”, diversamente “da quella di Monza, per fare un esempio”.

Per quanto riguarda il tema lavoro, il prefetto ricorda “il caso della Spreafico, con le mobilitazioni e le tensioni tra sindacati”, ma va risolto “il caso dell’Asst Lecco, dato che parliamo della principale azienda del territorio e serve uno sforzo in più da parte di tutto”. Sulla sicurezza “il Protocollo di Vicinato ha aiutato a limitare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti; i sindaci del territorio sono importanti”.

fine anno prefettura dicembre 20214 Castrese De Rosa Igor Infante-2

I primi cittadini “si sono dimostrati uniti tra di loro. Per la prima volta in vita mia ho visto questa vicinanza con questa figura istituzionale”. Il primo aprile è stato sottoscritto il protocollo con Abi “per i fenomeni usurai”, mentre il lavoro è stato supportato tramite “il fondo Aiutiamoci con il lavoro, che ha visto una convergenza da parte di Comuni, istituzioni varie e aziende private, un caso unico in Italia”. Sul tema sicurezza “va ricordato ‘Stazioni Sicure’, accordo che ha sancito l’importante delle Polizie locali per prevenire gli atti vandalici. La novità più importante? L’inserimento di altri Comuni a fianco dei 16 che hanno sottoscritto il primo atto”. Dalla Regione arriveranno 30mila euro “per il contrasto dello spaccio di stupefacenti“.

L’Antimafia ha rilasciato “2.490 comunicazioni e 500 informazioni, oltre a 15 interdittive, 26 nel biennio: tutte i ricorsi al Tar Lombardia sono stati respinti. C’è un radicamento di associazioni importanti e bisogna fare fronte comune, vale anche per le associazioni di categoria; di questo siamo preoccupati, anche perché il Pnrr rilascerà importanti risorse sul territorio. Bisogna prevenire e limitare chi cerca d’immettere risorse illegali”.

Il Consiglio territoriale dell’Immigrazione “sta lavorando su tematiche fragili”, mentre Il Trasporto Pubblico Locale “è stato gestito con 18 riunioni del tavolo. Nessuno ha palesato criticità su questo fronte e per questo voglio ringraziare tutti coloro che se ne sono occupati”.

Prefettura e Carabinieri: le nuove case

Per quanto riguarda la nuova sede, che sorgerà all'interno della vecchia ‘mutua’, De Rosa ha spiegato che “durante l’anno abbiamo stimolato il Provveditorato, i lavori per la sistemazione dell’area esterna sono ripresi e saranno conclusi entro giugno 2022 con il collaudo. Almeno questa prima parte sara? terminata, stiamo lavorando alla progettazione dell’area interna. Servono 2,5 milioni di risorse, già richieste al Ministero dell’Interno: speriamo di terminare quest’opera il primo possibile. Non prediligo tanto quella sede, ma ormai la strada intrapresa e? quella e la dobbiamo percorrere. Speriamo che il Comune possa mettere a disposizione un’altra area per la Questura, permettendoci cosi? di risparmiare due canoni di locazione”.

I carabinieri, invece, avranno nuove Stazioni a Colico e Valmadrera, mentre il 13 dicembre sono ripresi i lavori a Oggiono “dopo dieci anni” in cui sono proseguiti “stancamente”.

Il 2021 della Polizia di Stato

Alfredo D’Agostino, questore di Lecco, ha aggiunto che “non ci sono protagonismi e tutti vogliono dare il proprio contributo negli ambiti di specifica sicurezza. Voglio ringraziare il personale della Polizia di Stato per il grande lavoro che ha condotto durante l’anno: abbiamo emesso 421 ordinanze di ordine e sicurezza pubblica, 153 per l’emergenza epidemiologica e 50 per il contrasto”.

fine anno prefettura dicembre 20213 Alfredo D'Agostino Castrese De Rosa-2

Altri dati da sottolineare sono quelli relativi a “una certa animosità, testimonianza dai 17 Daspo urbano per eventi legati al centro cittadino. La questura ha operato 46 arresti e denunciati 148 soggetti, 25 fogli di via obbligatori e 9 ammonimenti per stalking”.

Operazioni ‘Cardine-Metal Money’ e ‘Carlito‘, che hanno “evidenziato la presenza di cellule mafiose sul territorio e un altro fenomeno sempre preoccupante come quello dello spaccio di stupefacenti”.

UFFICIO PORTO D’ARMI ANNO 2021

  • rilascio/rinnovo porto d’armi per difesa personale (99 annuali)
  • decreti di divieto detenzione armi (d’ufficio e su segnalazione delle forze dell’ordine); tot. 34
  • rilascio qualifica di agente di p.s.; tot. 25
  • rilascio/rinnovo decreti di guardia ecologica volontaria (gev) tot. 24
  • rilascio qualifica ufficiale di polizia giudiziaria in materia di igiene e sicurezza del lavoro; tot. 7

PATENTI SOSPESE E REVOCATE DAL PREFETTO DELLA PROVINCIA DI LECCO DAL 01/01/2021 AL 16/12/21

PATENTI SOSPESE N. 582

  • per la violazione di cui all’art. 186 del cds stato di ebbrezza alcolica n.309
  • per violazioni amministrative n. 140
  • per incidenti con lesioni a terzi n. 88
  • per la violazione di cui all’art. 187 del cds stato di alterazione dovuta all’uso di sostanze stupefacentin. 26
  • per la violazione di cui all’art. 189 del cds omissione di soccorson. 19

PATENTI REVOCATE N.69

  • per violazioni amministrative n. 29
  • per incidente stradale n. 3
  • per mancanza dei requisiti morali n. 2
  • per reati penali ebbrezza alcolica e abuso di sostanze stupefancenti n. 35

Antimafia dal 01/01/2021 al 16/12/2021

Art.87 –Comunicazioni Antimafia

2490

(rilasciate)

Art.91- Informazioni

Antimafia

500

(rilasciate)

White list

145

(Imprese iscritte)

Interdittive

15

Nel biennio

26

Contenzioso

0 soccombenze


Emersione: Su un totale di 1146 domande presentate, 888 si sono concluse positivamente e 217 sono state rigettate o archiviate, per un totale di 1105 procedimenti conclusi. Le restanti 40 pratiche circa sono pendenti a causa di verifiche più approfondite che si sono rese necessarie.

Su 24 impugnative, in un solo procedimento è stata concessa la sospensiva del Tar; nei restanti casi la magistratura amministrativa ha confermato (o provvisoriamente con ordinanza o con sentenza) l’operato dello Sportello Unico.

Il 2021 dei Carabinieri

Colonnello Igor Infante, comandante dei Carabinieri di Lecco, ha aggiunto che si sente “il peso della responsabilità sulle nostre spalle, fuori dal capoluogo esistono soprattutto 15 Stazioni. I reati predatori sono quelli che danno più grattacapi e vengono perseguiti soprattutto da noi”. Durante il 2021 sono stati eseguiti “191 arresti e circa 2000 denunce”, mentre i controlli hanno riguardato circa 50mila persone. Rispetto al 2020, è stato commesso il 9% dei furti in abitazione in meno (983 episodi, 53 scoperti), “frutto dei tanti controlli eseguiti sul territorio, con il Meratese al centro. Il dato è confortante”.

fine anno prefettura dicembre 20212 Igor Infante-2

Altra piaga del territorio “è quello dello spaccio di stupefacenti in area boschiva. Per limitare il fenomeno è stato chiesto il supporto di altri Nuclei, con il grande supporto del Nucleo Cinofili di Casatenovo, una grande risorsa per noi”. La zona a margine della Statale 36 è stata quella più battuta, ma anche a margine della Provinciale 72, nella zona dell’Alto Lago, non sono mancati controlli, sequestri e arresti.

  1. Nel periodo in esame i Comandi Arma della Provincia di Lecco hanno:
    1. perseguito 9.087 delitti, con l’individuazione degli autori in 1.686 episodi;
    2. segnalato all’Autorità Giudiziaria 2.150 persone, tra le quali 1.959 denunciati e 191 in stato di arresto;
    3. effettuato durante i servizi esterni 43.439 controlli in Banca Dati SDI, riferiti a 51.174 soggetti, 40.090 veicoli e 6.540 documenti.
  2. Nello specifico si riportano i seguenti risultati:
    1. sono stati perseguiti 3.280 furti totali, dei quali 199 scoperti;
    2. risultano perseguite 45 rapine, delle quali 21 scoperte; di queste 5 sono state commesse in abitazione e 31 sono state consumate in pubblica via, con 16 casi scoperti;
    3. per quanto attiene il particolare fenomeno dei furti in abitazione si rappresenta che:
  • sono stati perseguiti 983 episodi (29,97% del totale), con 57 casi scoperti;
  • sebbene i dati statistici (reati commessi per 100mila abitanti) pongano il territorio provinciale nei primi posti a livello nazionale, per incidenza di tale fenomeno delinquenziale, si rileva comunque una diminuzione dei reati dell’8,64%, rispetto al decorso anno 2020;
    1. nello specifico settore del contrasto agli stupefacenti:
  • risultano perseguiti e scoperti 44 reati, con 86 denunciati in stato di libertà, 12 arrestati in flagranza di reato e 53 segnalati in via amministrativa quali assuntori;
  • la complessiva attività di contrasto al fenomeno dello spaccio ha portato gli elementi riepilogati nel presente specchio: 

COCAINA

Kg.

0,470

PERSONE

EROINA

Kg

0,978

DECEDUTE PER OVERDOSE

1

HASHISH

Kg.

4,638

SEGNALATE AL PREFETTO

53

MARIJUANA

Kg.

0,260

ARRESTATE

12

CANNABIS

piante

10

DEFERITE IN STATO DI LIBERTÀ

86

ALTRE SOSTANZE

Kg.

 0,020

Nel corso del corrente anno 2021 sono stati svolti mirati controlli che hanno riguardato in particolare le aree boschive poste nelle zone dell’alto lago colichese (comuni di Colico e Dervio), dell’area calolziese e lungo l’asse della SS.36 a sud del capoluogo, soprattutto verso i comuni Rogeno, Bosisio Parini, Sirone, Bulciago e Barzago.

Tali servizi svolti anche con l’impiego di unità Cinofile del Nucleo Carabinieri di Casatenovo e, in alcuni casi, con il supporto aereo fornito dal 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio Al Serio (Bergamo), hanno premesso, in diversi casi, di individuare “bivacchi” utilizzati dagli spacciatori, all’interno dei quali, dopo la precipitosa fuga degli occupanti, è stato rinvenuto stupefacente, materiale per il confezionamento e delle singole dosi ed alcune armi da taglio “machete”.

Il 2021 della Guardia di Finanza

Colonnello Emilio Fiora, comandante della Guardia di Finanza, ha spiegato che “è stato facile inserirsi in una squadra che gioca bene e a memoria”. Cosa molto importante “è il nostro concorso ai dispositivi di controllo per le norme legate al contenimento del Covid-19: risorse limitate o no, è piacevole farlo sotto l’attenta direzione delle autorità al mio fianco. La situazione pandemica ha dimostrato pienamente qual è il concetto della legalità ed equità economico-finanziaria: chi ha maggiormente sofferto deve ricevere le giuste risorse, senza lo sperpero da parte di altri. L’orientamento è preciso, le banche dati interagiscono tra loro in maniera puntuale: la nostra specifica professionalità ci permette di pontare su target che abbiano elevata pericolosità fiscale”.

fine anno prefettura dicembre 20211 Emilio Fiora-2

L’attività non è “randomica, non si va a strascico, si colpisce chi se lo merita”. Oltre alle frodi fiscali, è stato importante “controllare la spesa pubblica e fanno notizia i controlli in materia di reddito di cittadinanza. Questo è quello che fa più cronaca, chiaramente, ma l’attività complessiva permette di far tornare milioni e milioni di euro nelle casse dello Stato: non dimentico il grande contributo dell’Inps nell’esecuzione dei nostri controlli”.

Il contrasto alle criminalità economico-finanziaria “rimane uno dei core business del Corpo. Anche il semplice evasore che sfrutta varie alchimie per ottenere beneficio economico continuerà a interessarci quotidianamente attraverso la selezione dei soggetti con criteri chirurgici”. Lo scopo è quello di “tutelare gli interessi di tutti i cittadini”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forze dell'ordine, si chiude il 2021: “Lavoro a 360°. 2,5 milioni per la nuova Prefettura”

LeccoToday è in caricamento