rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Notizie Viale Giacomo Brodolini

"Bione", il Comune precisa: “Arrivate quattro proposte” dai privati

La prima comunicazione parlava di tre proposte per la valorizzazione strutturale e tecnico-gestionale del centro sportivo

Non sono tre, ma quattro le proposte arrivate dal mondo dei privati per il "Bione". Come reso noto martedì mattina da Palazzo Bovara, alla scadenza dello scorso 30 settembre è stata protocollata regolarmente una proposta in più in risposta all'avviso di consultazione preliminare di mercato relativo al centro sportivo comunale "Al Bione". Come spiegato proprio dal Municipio della città capoluogo, nei prossimi giorni gli uffici daranno corso alle procedure previste dal regolamento “al fine di avviare il processo di analisi di quanto pervenuto”.

Al momento non si hanno notizie più precise sull'argomento, ma è lecito pensare che saranno rese note nel corso del prossimi giorni. Le sole indiscrezioni parlerebbero delle manifestazioni d'interesse protocollate da una banca, un costruttore e una cordata di imprenditori.

"Bione" e privati

L'attuale gestione del criticato centro sportivo, affidata a InSport, è sempre stata subordinata al buon esito della ricerca d'investitori. Sulla falsariga di quanto fatto dalla Giunta Brivio, infatti, anche la Giunta Gattinoni ha puntato sul coinvolgimento dei soggetti privati per procedere con la ristrutturazione completa del centro sportivo di via Buozzi. Ecco perchè ad aprile è stato pubblicato un nuovo "avviso di consultazione preliminare di mercato finalizzato all’acquisizione di proposte relative alla valorizzazione strutturale e tecnico-gestionale", più semplicemente un modo per tastare il polso del mercato e trovare potenziali imprenditori interessati a metter mano, questa volta da cima a fondo, all'impianto e renderlo un "centro sportivo diffuso" con il metodo del partenariato pubblico-privato usato anche di recente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bione", il Comune precisa: “Arrivate quattro proposte” dai privati

LeccoToday è in caricamento