rotate-mobile
Notizie Monticello Brianza

Luoghi, storia e cultura della Brianza lecchese: due weekend di eventi a Villa Greppi

Tappa finale (con musica, corsi di fotografia e poesia) per il primo anno di "Album - Brianza paesaggio aperto". Ecco programma e protagonisti

Due fine settimana di appuntamenti per la chiusura del primo anno di Album - Brianza paesaggio aperto, importante rassegna culturale volta lla valorizzazione di storia, cultura e paesaggi della Brianza Lecchese. Il progetto è stato promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione Brig - Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell'ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

Un’iniziativa partita a maggio 2021 e che per diversi mesi ha proposto sul territorio una serie di eventi culturali pensati per valorizzare il paesaggio e le bellezze storico artistiche della Brianza lecchese e contemporaneamente riscoprire una figura del passato che a questi stessi luoghi ha dedicato disegni e parole: l’artista e nobile ottocentesco Alessandro Greppi. Ora, in vista della chiusura del suo primo anno di vita, il progetto porta due weekend di eventi nella splendida cornice di Villa Greppi, a Monticello Brianza.

Villa Greppi a Monticello: il palazzo neoclassico della Brianza

In programma per sabato 19 e domenica 20 e per venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 febbraio, infatti, “Villa Greppi e il paesaggio”, un ricco cartellone di appuntamenti, tutti accolti negli spazi della Villa che fu di Alessandro Greppi. Dal corso di fotografia con uscite sul territorio alla mostra di scatti realizzati dagli stessi partecipanti in estate e in autunno, dal paesaggio nella poesia e nella letteratura al concerto “Paesaggio che si fa musica” in compagnia del Trio Scherer e del Guitar Landscape Ensemble: un susseguirsi di occasioni per riscoprire, questa volta, la Villa, il suo giardino all’italiana e il parco all’inglese, in un costante dialogo tra cultura e paesaggio.

«Questo è per noi uno dei progetti più belli che siamo riusciti a realizzare - commenta Laura Caspani, Presidente di Brig - E questo grazie al contributo di Lario Reti Holding e Fondazione comunitaria del Lecchese e alla volontà del Consorzio Villa Greppi di promuoverlo e coordinarlo istituzionalmente. Un progetto capace di far conoscere e apprezzare il nostro territorio a tante persone di tutte le età, con eventi di alto livello curati da personale qualificato e con la preziosa collaborazione di realtà che come Brig operano nel campo della cultura e delle arti in Brianza, da Piccoli Idilli a Frasi Lunari, da Liberi sogni a Solleva. Il patrimonio artistico della Brianza lecchese - continua Caspani - è diventato luogo da vivere attraverso l'arte, la letteratura, la musica e il teatro e questo primo anno ha davvero visto tanti comuni unirsi e condividere un unico progetto di valorizzazione. Per questo ci tengo a ringraziare tutte le amministrazioni comunali dei circondari del Casatese e del Meratese che hanno creduto a quanto abbiamo proposto e condiviso con noi questo cammino di riscoperta della Brianza».

Il programma

Seguendo il programma, a inaugurare queste settimane conclusive è il primo di quattro appuntamenti con il corso “Villa Greppi e la fotografia”: si apre sabato 19 febbraio alle 14.30 (nella Sala Ratti di Villa Greppi), infatti, il percorso di guida alla fotografia di paesaggio fatto di lezioni teoriche e pratiche e curato dalla fotografa Matilde Castagna in collaborazione con Brig. Quattro pomeriggi in tutto dedicati al paesaggio di Villa Greppi e dei suoi dintorni, tra il racconto della sua storia, le meraviglie dei suoi giardini e l’atmosfera delle sue stanze, per imparare a conoscere, guardare e fotografare.

Si parte il 19 con “I grandi maestri della fotografia di paesaggio e percorso fotografico nella carpineta e nei giardini all’italiana” e si prosegue, nel primo fine settimana in calendario, anche domenica 20 con il percorso guidato con laboratorio fotografico “Da Villa Greppi nei campi del parco agricolo della Valletta” (tutte le lezioni sono in programma alle 14.30, ritrovo a Villa Greppi. La partecipazione è per un numero limitato, è richiesta la prenotazione a info@albumbrianza.it. Accesso consentito solo con green-pass rafforzato e mascherina FFP2).

Villa-2

Ma il pomeriggio di sabato 19 ha in cartellone anche un altro appuntamento, questa volta dal taglio più letterario: si tratta del primo di due incontri in compagnia di Ivano Gobbato, cultore e talentuoso narratore. Fissato per le 18, nell’Antico Granaio di Villa Greppi, il  monologo tra narrazione e lettura intorno al libro Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, viaggio nei paesaggi della vita di uno dei più grandi imperatori romani. (È richiesta la prenotazione a info@albumbrianza.it).

Venendo al lungo fine settimana successivo, si parte la sera di venerdì 25 febbraio con la musica: in programma sempre nell’Antico Granaio di Villa Greppi, infatti, il concerto “Paesaggio che si fa musica” con il Trio Scherer e il Guitar Landscape Ensemble, a cura di Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Villa Greppi. Una serata che si aprirà con il trio di clarinetti su brani di Mozart e Gherardeschi e che proseguirà con la formazione di chitarre classiche della Guarnieri diretta dal Maestro Matteo Redaelli, questa volta su un programma che spazierà dal rigore di Bach ai colori del compositore spagnolo Granados. (Ingresso libero fino a esaurimento posti. Accesso consentito solo con green-pass rafforzato e mascherina FFP2).

Dal paesaggio alla fotografia

“Villa Greppi e il paesaggio” continua sabato 26 mattina con una novità: in programma per le 11.30, infatti, l’inaugurazione della mostra “Paesaggi di Brianza” a cura di Brig e Matilde Castagna e allestita nel Salone Grande di Villa Greppi. Si tratta di un piccolo percorso espositivo che raccoglie gli scatti realizzati nei mesi scorsi dai partecipanti ai diversi laboratori fotografici con percorsi guidati proposti proprio da “Album”: un’esposizione che racconta il paesaggio guardato, osservato e sentito in modi diversi e che sarà visitabile il 26 e il 27 febbraio dalle 14.30 alle 18.

Due, poi, gli appuntamenti del secondo fine settimana con il corso “Villa Greppi e la fotografia”: fissata per il 26 alle 14.30, infatti, la revisione degli scatti e il percorso fotografico nel parco all’inglese della Villa, mentre il 27 (sempre alle 14.30) si chiude con la creazione di un portfolio finale dedicato a Villa Greppi. Tornando a sabato 26, ad animare il pomeriggio c’è anche, e infine, un secondo viaggio poetico letterario in compagnia di Ivano Gobbato, che alle 18 nell’Antico Granaio avrà per protagonista L’Infinito di Giacomo Leopardi. 

Album – Brianza paesaggio aperto coinvolge i seguenti Comuni del territorio meratese e casatese: Airuno, Imbersago, Merate, Montevecchia, Osnago, Robbiate, Paderno d'Adda; Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago, Cremella, Missaglia, Monticello Brianza, Sirtori, Viganò. Per ulteriori info e aggiornamenti: www.villagreppi.it/album; Facebook/Instagram: @albumbrianza

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luoghi, storia e cultura della Brianza lecchese: due weekend di eventi a Villa Greppi

LeccoToday è in caricamento