Notizie

Calolzio piange Hoffer, per 20 anni a servizio del Comune. «Ciao Emila, la zia di tutti noi»

Volto storico della Lega, aveva lavorato per le istituzioni locali con impegno e passione come vicesindaco e assessore ai Servizi sociali e alla Cultura. Tante le attestazioni di cordoglio

Emilia Hoffer si è spenta a 87 anni.

Una donna appassionata di politica, legata al suo territorio e impegnata per oltre 20 anni a servizio delle istituzioni locali nelle quali credeva come strumento per essere davvero vicino ai cittadini. Calolzio piange Emilia Hoffer, ex vicesindaco (per un periodo) e a lungo assessore ai Servizi sociali e alla Cultura, oltre che donna legata alle associazioni e guida manzoniana, persona molto conosciuta e stimata anche oltre i confini locali. Hoffer, classe 1934, si è spenta nella serata di ieri.

La "zia" - come la chiamavano in tanti - era un volto simbolo della Lega, movimento nel quale aveva militato fin dagli esordi e con il quale aveva vinto le elezioni amministrative a Calolziocorte nel 1994 insieme all'allora sindaco Marco Avogadri.

Hoffer firma-2

Poi la rielezione con numerose preferenze sia nel secondo mandato Avogadri, sia nei dieci anni successivi (dal 2003 al 2013) con Paolo Arrigoni, attuale senatore leghista che oggi, anche a nome dei colleghi di partito la ricorda così. «Ho appena ricevuto una notizia terribile - ha scritto ieri sera in un post Arrigoni - Oggi è venuta a mancare Emilia Hoffer. Emilia è stata per anni al mio fianco come assessore alla cultura a Calolziocorte. È stata un aiuto insostituibile, un'amica, una guida. La Lega perde una delle sue più storiche militanti. Una vera icona. Mi stringo al dolore dei suoi cari, conservando un commosso ricordo e l'insegnamento dei suoi consigli. Ciao Emila, la zia di tutti noi».

Lutto a Calolzio: «Ciao Marco, mio compagno di vita e padre meraviglioso, fai buon viaggio»

Come questa sono state anche tante altre le attestazioni di cordoglio e i ricordi di Emilia Hoffer che per un periodo aveva rivestito anche la carica di presidente della Fondazione di Santa Maria del Lavello. Il suo impegno era legato soprattutto ai servizi sociali e alla cultura, ed era caratterizzato da una presenza continua e appassionata tra la gente e le istituzioni. Una passione e un legame per la propria terra che conosceva a fondo, come testimoniato dall'attenzione che Emilia Hoffer prestava alla storia e alla cultura del territorio: a chi si univa in matrimonio in municipio era solita regalare una raggiera di Lucia, simbolo di quei Promessi Sposi e di quelle tradizioni che ben conosceva e amava. In tanti la incontravano scambiando con lei alcune parole mentre la mattina presto si dirigeva in municipio, in quel palazzo che ha cercato di rendere più vicino ai cittadini. E in tanti ora la ricordano con affetto unendosi al dolore e al cordoglio dei suoi famigliari.

I funerali verranno celebrati venerdì 25 giugno alle ore 14.30 nella basilica di San Nicolò a Lecco, comune dove risiedeva. E anche il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni, in una nota, ha espresso cordoglio a nome dell'Amministrazione lecchese. «L’Amministrazione comunale di Lecco esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Emilia Hoffer - ha commentato Gattinoni - Storica militante e amministratrice per 20 anni al Comune di Calolziocorte, Emilia Hoffer è stata tra i fondatori nel 1997 dell’AVPL, l’Associazione dei Volontari Pensionati Lecchesi. Presidente dal 2013 al 2016, ha guidato questa preziosissima realtà, che affianca il Comune di Lecco nei settori culturale e sociale, collaborando in particolare con Il Giglio di Pescarenico. Con profonda gratitudine per il suo impegno per la comunità, manifestiamo la nostra vicinanza alla sua famiglia e ai suo cari».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calolzio piange Hoffer, per 20 anni a servizio del Comune. «Ciao Emila, la zia di tutti noi»

LeccoToday è in caricamento