rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Notizie Calolziocorte

Il commosso addio a Vladi: Volontario, alpino e giornalista

Lutto a Calolzio per la scomparsa di Dozio. Era stato tra i fondatori dei Volontari del Soccorso: "Persona valida e determinata, ha sempre supportato con impegno l'associazione. Ci uniamo al dolore dei familiari"

Era stato tra i fondatori dei Volontari del Soccorso di Calolzio, e poi ancora alpino, ex dipendente dell'Azienda municipalizzata, esponente della Pro loco e giornalista. Con la morte di Vladimiro Dozio se ne va un pezzo di storia calolziese. Vladi - come era chiamato dagli amici - si è spento nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 15 maggio, all'ospedale di Lecco dove era stato ricoverato una decina di giorni prima per gravi problemi di salute. Classe 1943, Dozio era molto conosciuto e stimato in città. Innanzitutto per il suo impegno nel volontariato: nel 1971 aveva contribuito a fondare l'associazione dei Volontari del Soccorso di Calolzio, all'interno della quale aveva continuato a operare negli anni ricoprendo anche la carica di presidente nel periodo della realizzazione della nuova sede di via Mazzini.

E poi l'impegno come cronista per il quotidiano "Il Giorno", oltre a passate collaborazioni con Il Giornale di lecco e La Provincia. Dai Consigli comunali, ai "retroscena" della politica locale, senza dimenticare la cronaca, eventi e vicende associative, Vladi era sempre sul pezzo. Così come era sempre rimasto legato al Corpo degli Alpini con i quali aveva svolto il servizio militare a Merano. Oltre all'impegno nei Volontari del Soccorso e nella Protezione civile, Dozio era quindi iscritto anche al gruppo Alpini di Calolzio, aveva inoltre portato il suo contributo nel direttivo della Pro loco, aveva collaborato con l'Avis e con l'oratorio di Calolzio centro. Da inizio anni Settanta a fine Novanta aveva lavorato come dipendente all'Azienda municipalizzata di Calolzio, l'ex Ausm.

Vladi bella-2

La notizia della sua morte ha suscitato dolore e cordoglio nei tanti amici e nel mondo associativo. Calolzio perde un amico, una persona con la quale scambiare quattro chiacchiere bevendo un caffè al bar del Mel dove era solito fermarsi la mattina in compagnia. Tra i tanti ricordi quello dell'attuale presidente dei Volontari del Soccorso, Fabrizio Vatteroni a nome dell'associazione con la quale Dozio aveva festeggiato a settembre i 50 anni di fondazione venendo premiato per il suo impegno.

"Nel giro di poco tempo l’Associazione dei Volontari del Soccorso di Calolziocorte perde un altro valido componente nella persona di Vladimiro Dozio, che è stato un socio fondatore e alla quale ha dedicato la maggior parte della sua vita - ricordano i Volontari, che a inizio aprile avevano pianto anche un altro socio fondatore, il dottor Cosimo De Franco - Persona determinata e rigorosa, negli anni trascorsi nei Volontari ha prestato la sua opera in qualità di Comandante oltre che di Presidente ed é stato Responsabile Nazionale e Regionale Anpas della Protezione Civile. Negli ultimi anni, pur non potendo più svolgere servizi di assistenza a causa del raggiunto limite d’età, grazie al suo impegno nel mondo del giornalismo locale, ha continuato a supportare l’Associazione con articoli e interviste per mantenere vivo l’interesse della popolazione nei confronti di questa importante realtà. Tanti sono i Volontari che lo hanno conosciuto e che hanno collaborato fino ad ora con lui e che oggi si stringono con affetto ai famigliari per piangerne la scomparsa".

Commosso e sentito anche il ricordo della Pro loco Calolzio, postato sui social con una foto di Vladi: "Oggi salutiamo un altro amico della Pro Loco che ci lascia… Socio, sostenitore e consigliere, con un grande cuore per il volontariato e il sociale. Ciao Vladimiro". Vladimiro Dozio lascia le sorelle Ida e Pinuccia, il fratello Walter, il nipote Christian con Claudia e i piccoli Daniele e Davide, e gli altri famigliari. Oltre a tantissimi amici e conoscenti della sua Calolzio. I funerali verranno celebrati domani, martedì 17 maggio, alle ore 15 al santuario di Santa Maria del Lavello, frazione dove abitava.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il commosso addio a Vladi: Volontario, alpino e giornalista

LeccoToday è in caricamento