I Carabinieri salgono in cattedra a Calolzio per parlare dell'Arma e del bando per l'Accademia

Incontro alle scuole superiori Rota. Alessio Zanella, Comandante della Compagnia di Lecco: «Il nostro compito è servire i cittadini e garantire la sicurezza in ogni settore. Oggi vi parlo di una grande opportunità e di una scelta di vita»

Il maggiore Alessio Zanella, il dirigente scolastico Maurizio Canfora e il comandante dei carabinieri di Calolzio Fabio Marra. Sotto, altre immagini dell'incontro con gli studenti.

«Cari ragazzi, oggi sono qui per parlarvi del bando per entrare nell'Accademia dell'Arma di Modena. La domanda va presentata entro fine gennaio. Si tratta di un'opportunità importante che vi invito a valutare. Essere Carabinieri significa servire i cittadini per garantire loro la sicurezza in ogni ambito della vita». Il messaggio è stato lanciato questa mattina, mercoledì 22 gennaio, dal Maggiore Alessio Zanella, Comandante della Compagnia Carabinieri di Lecco, agli studenti di sei classi quinte dell'Istituto superiore "Lorenzo Rota" di Calolziocorte iscritti ai corsi di liceo scientifico, Cat, scienze umane e scienze applicate. Zanella è intervenuto insieme al maresciallo capo Fabio Marra (comandante della Stazione dei Carabinieri di Calolzio, da poco promosso Luogotenente) per parlare in maniera specifica del bando per l'ingresso nell'Accademia di Modena, ricordando che diventare carabinieri rappresenta una scelta di vita volta a servire la nazione italiana.

«Vi ringrazio per l'accoglienza - ha sottolineato il comandante Zanella - Sono qui oggi per raccontarvi, anche con un video, cos'è l'Arma dei Carabinieri. Forse qualcuno di voi ha un'idea soltanto parziale della nostra Istituzione, ma vi assicuro che ha più compiti di quelli già importanti che vedete svolgere ogni giorno dalle pattuglie che controllano strade e città. Vogliamo poi lanciarvi un invito, anche solo per curiosità: sappiate che entro il 31 di gennaio scadranno i termini per presentare le domande per l'Accamedia militare di Modena. Si tratta di un istituto di formazione dove si preparano gli ufficiali dell'Arma dei Carabinieri. Esso offre l'opportunità a chi si diploma, come nel vostro caso, di inserirsi in un contesto lavorativo come il nostro laurendosi in cinque anni in Giurisprudenza». Un percorso che un giovane può compiere rendendosi indipendente dal proprio nucleo famigliare visto che una volta entrati in Accademia le spese per lo studio verranno sostenute le spese di studio dallo Stato. «Al termine di questo percorso, superati gli esami, si inizia una carriera militare nel nostro settore non soltanto in Italia, ma anche all'estero. Per esempio presso le Ambasciate c'è una delegazione dell'Arma».

L'accoglienza del dirigente Canfora e del professor Oliviero

Ad accogliere il maggiore Alessio Zanella e il maresciallo Fabio Marra sono stati il dirigente scolastico Maurizio Canfora e il professor Daniele Oliviero, che ha curato l'organizzazione dell'iniziativa. «L'incontro di oggi vuole essere una sorta di orientamento per favorire le scelte future dei ragazzi che si stanno diplomando - ha sottolineato il preside Canfora - A loro vengono oggi illustrate le opportunità che l'Arma dei Carabinieri offre, occupazioni importanti con una forte componente vocazionale. Si tratta dunque di scelte che devono essere affrontate con convinzione, andando oltre, in termini lavorativi, al carattere strettamente contrattualistico. Iscrivendosi all'Accademia i nostri giovani, cittadini del futuro, potranno contribuire alla sicurezza della Nazione».

L'incontro è stato aperto dall'Inno nazionale suonato da quattro alunni di seconda e terza accompagnati dall'ex studente e tenore Giacomo Bonanomi. I carabinieri hanno quindi distribuito un questionario ai ragazzi e proiettato il video che ha illustrato le importanti e variegate attività dell'Arma per garantire la sicurezza a 360°: dal contrasto alla criminalità organizzata al controllo dei territori 24 ore su 24, dalla tutela dell'ambiente alle operazioni contro i crimini più efferati, dalle azioni di contrasto ai crimini online alla difesa del patrimonio culturale. Sul territorio italiano sono operative ben 500 Compagnie e 5.500 Stazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri saliti in cattedra al "Rota" hanno infine ricordato il grande spazio che i corsi di arruolamento dedicano allo studio e allo sport, e le tempistiche del bando per l'Accademia. La scadenza è tra pochi giorni, poi, a febbraio, partirà l'iter per le selezioni e l'avvio dei corsi che permetteranno ai partecipanti di diventare ufficiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento