rotate-mobile
Notizie Calolziocorte

"Caro Babbo Natale, quest'anno il mio gioco lo regalo a chi ne ha più bisogno"

L'iniziativa promossa a Calolzio dal Comune e dagli Amici di Pedro è rivolta in particolare ai piccoli concittadini: "Chi vuole doni un giocattolo, lo porteremo ai bambini meno fortunati"

Regalare un proprio giocattolo a chi ha più bisogno per rendere più speciale il Natale di tutti. Consiste in questo l'iniziativa che l’Amministrazione comunale di Calolziocorte, su proposta dell’assessore ad eventi e associazioni Cristina Valsecchi, promuove in occasione di queste festività in collaborazione con "Gli Amici di Pedro". Si tratta di un vero e proprio appello, rivolto soprattutto ai piccoli cittadini, dal titolo "Caro Babbo Natale, quest'anno il mio giocattolo lo regalo a chi ne ha più bisogno".

Modalità e obiettivi sono stati illustrati oggi in municipio dove è stato definito l’accordo di collaborazione tra il Comune e l’associazione Gli amici di Pedro, alla presenza (da sinistra nella foto) di Marco Ghezzi (sindaco di Calolzio), Enrico Merlino (presidente degli Amici di Pedro), Mario Sesana (vicepresidente dell'associazione), Cristina Valsecchi (assessore), Aldo Valsecchi (vicesindaco) ed Edoardo Riva (funzionario municipale).

I tre asili nei quali rivive la tradizione di Santa Lucia, per la gioia dei più piccoli

"L’iniziativa ha lo scopo di raccogliere giocattoli nuovi e usati in buone condizioni da destinare a bambini meno fortunati che avranno modo di ricevere anche loro un dono nel corso del prossimo Natale - hanno spiegato i promotori - I giocattoli, donati con tanta generosità dai piccoli cittadini di Calolziocorte, potranno essere consegnati entro il 20 dicembre presso la biblioteca comunale (0341 643820) o all’assessore Cristina Valsecchi Cristina (333 2802742)".

La scelta del dono sarà fatti dai bambini

Attraverso i volontari dell’associazione i giocattoli saranno successivamente raccolti, controllati, fotografati e pubblicati su un catalogo online presente sul sito www.gliamicidipedro.it in modo tale che ciascun bambino possa scegliere quale regalo ricevere tra i molti che verranno messi a disposizione.

"I bambini cui destinare i regali raccolti verranno individuati attraverso i Servizi sociali di Calolziocorte che consegneranno alle famiglie i codici per poter effettuare la prenotazione del regalo desiderato. Infine il 24 dicembre tanti Babbo Natale provvederanno a consegnare casa per casa i giocattoli richiesti nella speranza di aver contribuito a offrire un Natale sereno e felice a qualcuno di questi bambini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Caro Babbo Natale, quest'anno il mio gioco lo regalo a chi ne ha più bisogno"

LeccoToday è in caricamento