Sabato, 16 Ottobre 2021
Notizie Calolziocorte / Piazza Vittorio Veneto

Appello del sindaco: "Cerchiamo volontari per il piedibus"

Il Comune e le scuole di Calolzio stanno cercando volontari disposti ad accompagnare a scuola a piedi gli alunni. Ghezzi: "Un impegno utile e non gravoso, vi aspettiamo"

Il Comune e le scuole di Calolzio stanno cercando volontari disposti ad accompagnare i bambini a scuola con il piedibus. L'appello, lanciato dal sindaco Marco Ghezzi (a sinistra nella foto insieme al suo vice Aldo Valsecchi), è rivolto a genitori, nonni, parenti o comunque a chiunque abbia qualche ora da dedicare ai giovani alunni.

"Lo scorso anno non era stato possibile far partire le linee per la pandemia e per la carenza di volontari - spiega il sindaco Ghezzi - Da quest’anno scolastico il Comune di Calolziocorte affianca la scuola nell’organizzazione, in quanto crede da sempre in questa iniziativa, essendo stato tra i primi a proporla nel territorio. Chiedo pertanto a tutti di fare un piccolo sforzo per i nostri bambini. Se i volontari saranno tanti, l’impegno non sarà assolutamente gravoso. Contattate senza problemi l’ufficio scuola del Comune per chiarimenti".

L’Amministrazione comunale intende quindi verificare la possibilità di riattivare per l’anno scolastico 2021/2022 il servizio piedibus, ricordando che: "Il piedibus è un modo alternativo e divertente per recarsi a scuola, che coniuga benessere, sostenibilità e sicurezza. Si tratta di percorsi definiti, come vere e proprie linee dell’autobus, con fermate segnalate, lungo le quali i bambini si recano a scuola a piedi accompagnati da adulti volontari formati per svolgere questo compito".

Il progetto verrà attivato solo con un numero adeguato di alunni e volontari

È previsto il percorso mattutino di andata verso la scuola primaria, dal lunedì al venerdì, con qualsiasi condizione di tempo (pioggia compresa), indicativamente da ottobre a giugno. Per la realizzazione del progetto è necessaria la presenza di un numero adeguato di volontari per l’accompagnamento sulle diverse linee. Il progetto verrà attivato in presenza di un numero adeguato di alunni per ciascuna linea.
I volontari del Piedibus usufruiranno di specifica copertura assicurativa a carico del Comune e dovranno partecipare a un incontro formativo sulle modalità di corretto svolgimento del servizio.

Al fine di verificare la fattibilità del progetto l'Amminsitrazione chiede quindi di segnalare la propria disponibilità a svolgere il servizio di volontario nell’ambito del piedibus inviando o consegnando lo specifico modulo entro il 4 ottobre 2021 via mail a ferrari.patrizia@comune.calolziocorte.lc.it oppure al protocollo comunale di piazza Vittorio Veneto 13. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Pubblica Istruzione, telefono 0341 639258 - 639254 o scrivere una mail sempre a ferrari.patrizia@comune.calolziocorte.lc.it "Considerata la rilevanza sociale ed educativa del progetto, si auspica una numerosa adesione da parte della cittadinanza all’iniziativa mettendo a disposizione parte del proprio tempo".

Incendio in un appartamento di Calolzio: tre persone in ospedale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello del sindaco: "Cerchiamo volontari per il piedibus"

LeccoToday è in caricamento