rotate-mobile
Notizie Calolziocorte

I Marinai all'udienza del Papa: donato a Bergoglio il crocifisso "Gesù dei Naufraghi"

Presenti all'incontro in Vaticano anche i due delegati del Gruppo Anmi di Calolziocorte, Francesco Galbussera e Luigi Radaelli: "Entusiasti ed emozionati"

Due delegati del Gruppo Anmi di Calolziocorte, Francesco Galbussera e Luigi Radaelli, hanno partecipato all'Udienza Generale del Santo Padre, in occasione della quale è stato consegnato a Papa Francesco il Crocifisso che rappresenta "Gesù dei Naufraghi". Infatti, un Socio della Delegazione del Veneto Occidentale/Trentino Alto Adige ha realizzato quattro crocifissi verticali di ottone anticato, utilizzando dei legni appartenuti ad alcuni relitti di barconi, le tristemente note "carrette del mare", che erano giacenti a Lampedusa. I crocefissi rappresentano "Gesù dei naufraghi", che con il braccio rivolto verso il basso soccorre i naufraghi in difficoltà in mezzo alle onde e per analogia quelli che smarriscono la giusta via. 

Papa Francesco e i crocefissi Gesù dei naufraghi.

Considerando che Papa Bergoglio, più volte si è mostrato particolarmente sensibile alla tragedia delle persone costrette ad affrontare il pericolo del mare per cercare un futuro per loro e per i loro figli, la Presidenza Nazionale dei Marinai d'italia ha avanzato la richiesta che i 4 crocefissi fossero benedetti dal Santo Padre con il desiderio di donarne uno a Papa Francesco. La Prefettura della Casa Pontificia ha fissato la partecipazione dell'Anmi all'Udienza Generale del Santo Padre nei giorni scorsi in Vaticano, riservando 500 posti per i Soci Anmi di tutta Italia. Il Gruppo di Calolziocorte ha partecipato con entusiasmo ed emozione ed è stato rappresentato dai soci Francesco Galbussera (vice presidente) e Luigi Radaelli (consigliere).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Marinai all'udienza del Papa: donato a Bergoglio il crocifisso "Gesù dei Naufraghi"

LeccoToday è in caricamento