Un "muro" in piazza a Calolzio contro la violenza sulle donne

L'iniziativa simbolica, curata dalla giovane Consigliere comunale Eleonora Rigamonti, si terrà giovedì 21 novembre in concomitanza con la manifestazione "Il muro delle bambole" in programma al Parlamento Europeo

Eleonora Rigamonti insieme a Marco Zanni, Eurodeputato della Lega.

«Giovedì 21 novembre, nella sede del Parlamento Europeo, si terrà la manifestazione “Il Muro delle bambole”: combattere la violenza al fine di promuovere azioni a favore delle donne vittime di violenza in Italia e in Europa. In concomitanza con questa iniziativa, a Calolziocorte allestiremo un muro in Piazza Vittorio Veneto il 21 novembre alle ore 11 alla presenza delle autorità cittadine per un momento di raccoglimento a cui invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare». L'annuncio porta la firma di Eleonora Rigamonti, giovane Consigliere comunale di Calolziocorte che ha voluto promuovere questo presidio simbolico in centro città parallelamente al convegno "Fight Against Violence" in programma a Strasburgo e a Bruxelles .

«Il femminicidio è una vera e propria emergenza mondiale considerato che, secondo il Rapporto delle Nazioni Unite 2018, ogni giorno nel mondo vengono uccise 137 donne dentro le mura di casa - ricorda Eleonora Rigamonti - È quindi giusto tenere molto alta l'attenzione sul tema, e il Comune di Calolziocorte ha deciso di promuovere a sua volta questa Giornata contro la violenza sulle donne. Da Bruxelles saranno attivati dei collegamenti in streaming con diverse città d’Italia, dove la Rete europea delle donne ha allestito dei "muri" per condividere idealmente lo spirito dell’iniziativa europea». 

Il Circolo culturale Il Pungolo presenta "L'Irlandese"

«L’iniziativa nasce per ricordare Pamela Mastropietro, la giovane romana uccisa dal pusher nigeriano Innocent Oseghale, che poi ne ha brutalmente smembrato il corpo, abbandonandolo nelle campagne di Macerata - dichiara l'eurodeputata della Lega Luisa Regimenti (Gruppo ID, Identità e Democrazia), promotrice dell’evento - Mi sono occupata del caso in veste di medico legale e consulente della famiglia Mastropietro nel processo al termine del quale Oseghale è stato condannato all’ergastolo. L’Europa non può tollerare questo fenomeno raccapricciante, occorre intervenire con determinazione per fermare la violenza quotidiana sulle donne».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'occasione interverranno la dottoressa Antonella Sambruni, Rete europea delle donne; l’eurodeputata Christine Anderson, coordinatrice del Gruppo ID, Commissione Femm; Anna Cinzia Bonfrisco, eurodeputata della Lega, membro della Commissione Afet; Marco Zanni, eurodeputato della Lega e presidente del Gruppo ID; l’avvocato Marco Valerio Verni, zio di Pamela e legale della famiglia Mastropietro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

  • Coronavirus, il punto: numero record di positivi nel Lecchese, 198

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento