Notizie Piazza Vittorio Veneto

Anche Calolzio è pronta ad applicare la "gogna social" contro l'abbandono di rifiuti

Fa scuola l'iniziativa del sindaco di Torre De' Busi Eleonora Ninkovic che replica così alle (poche) critiche: «Abbiamo voluto lanciare un messaggio contro comportamenti incivili e sfocato le immagini, così il responsabile non si riconosce nel rispetto della privacy»

L'immagine postata su FB dal sindaco di Torre De' Busi.

La scelta del sindaco di Torre De' Busi di mettere alla "gogna social" chi abbandona i rifiuti sta facendo scuola. Presto anche l'Amministrazione comunale della vicina Calolziocorte potrebbe decidere di pubblicare su Facebook le immagini di alcune persone che di recente hanno lasciato sacchi indifferenziati di spazzatura in alcune zone della città. Lo ha annunciato l'assessore alla Sicurezza Luca Caremi commentando l'iniziava della collega amministratrice. 

«Anche noi abbiamo alcune istantanee riprese dal sistema di videosorveglianza nelle quali si vedono persone che abbandonano i rifiuti - fa sapere Caremi - Siamo pronti a pubblicarle sui social come hanno fatto Eleonora Ninkovic e il sindaco della vicina Cisano Bergamasco. Nei prossimi giorni ne parleremo con il sindaco Marco Ghezzi e con la Polizia locale per definire in che termini farlo, e quale profilo Facebook utilizzare».

Abbandona sacchi di rifiuti nel posteggio, sindaco mette su FB le immagini del responsabile riprese dalle telecamere

L'iniziativa della gogna social sta dunque facendo scuola. «In realtà non sono la prima ad aver postato immagini di questo tipo - precisa Eleonora Ninkovic - Il collega Andrea Previtali di Cisano lo fa già da tempo sul proprio profilo FB. Si tratta di un'iniziativa che reputo corretta, un monito per dire a tutti di rispettare il bene pubblico, l'ambiente e il decoro. Ricordo tra l'altro che la privacy è stata rispettata dato che sui social abbiamo sfocato l'immagine e questa persona non si riconosce. Ringrazio anche i cittadini per la collaborazione nello stringere il cerchio su giorno e orari dell'azione dell'uomo inizialmente sconosciuto. Visionare ore e ore di video sarebbe stata un'impresa».

E proprio su FB si è aperto un vivace dibattito sull'iniziativa: è giusto o no renedere pubbliche le immagini di chi abbandona rifiuti? C'è chi critica la scelta della Ninkovic ritendo sufficiente e appropriata una giusta sanzione pecuniaria, senza bisogno di eccessi mediatici. Ma la maggioranza dei cittadini di Torre e dei commentatori sono dalla parte del sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Calolzio è pronta ad applicare la "gogna social" contro l'abbandono di rifiuti

LeccoToday è in caricamento