menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camminata della solidarietà insieme alle penne nere

A Calolzio è andata in scena la tradizionale corsa "Stop leucemia" a sostegno dell'associazione Paolo Belli. Le immagini dei protagonisti

Premiata la tenacia delle penne nere del gruppo "Pippo Milesi" di Calolzio. Questa mattina, domenica 9 giugno, è infatti andata in scena la tradizionale Camminata della solidarietà "Stop leucemia", e nonostante ben due rinvii a causa della pioggia, la manifestazione ha registrato una buona partecipazione di partecipanti e pubblico. Grandi e bambini hanno corso lungo un percorso di circa 6 chilometri dal centro città al Lungoadda, prima del rientro in piazza Vittorio Veneto per le premiazioni.

Alunni in visita alla sede degli alpini, ora tocca alla Camminata della Solidarietà

Il capogruppo Claudio Prati, l'instancabile Carlo Viganò e gli altri alpini non solo hanno allestito la gara, ma preparato anche un pentolone di polenta taragna, piatto bergamasco non propriamente estivo, ma sempre apprezzato. I fondi raccolti andranno a sostegno dell'Associazione Paolo Belli per la lotta alla leucemia e il finanziamento della Casa del sole. Le penne nere proporranno prossimamente altre iniziative aperte alla cittadinanza, senza dimenticare l'impegno nelle scuole per promuovere la conoscenza della storia e dei valori legati al tricolore.

Nella foto (scattate da Giorgio Toneatto che ringraziamo) si possono vedere la partenza, i primi tre classificati, la donna più giovane, il gruppo più numeroso e la preparazione dei piatti da parte degli alpini calolziesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento