rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Notizie Centro storico / Piazza Armando Diaz, 1

Caro bollette: anche il Comune di Lecco spegne le luci per protesta

Anci Lombardia ha invitato gli enti locali a spegnere l'illuminazione di un edificio rappresentativo o di un luogo significativo per la comunità. Mauro Guerra: "Enti locali fortemente penalizzati"

Il Comune di Lecco aderisce alla protesta simbolica, promossa da Anci Lombardia, contro l'aumento dei costi delle materie prime e dell'energia.

Il caro bollette, oltre a penalizzare in maniera forte famiglie e imprese, incide infatti in maniera importante anche sui bilanci dei Comuni, chiamati a erogare con continuità ed efficienza una serie di servizi pubblici ai cittadini. Per questo, lanciando un messaggio di allarme condiviso con gli altri municipi lombardi, giovedì 10 febbraio dalle 20 alle 20.30, l'Amministrazione comunale di Lecco spegnerà le luci di piazza Cermenati.

Gattinoni: "Vera emergenza"

"I Comuni sono titolari di una serie di servizi essenziali da fornire ai cittadini in maniera efficiente e con continuità - sottolinea il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni - L'aumento dei costi dell'energia sta progressivamente assumendo i connotati di una vera e propria emergenza che, gravando sulle casse degli enti, così come su quelle delle aziende e delle singole famiglie, finisce con l'appesantire in maniera esponenziale la collettività e il tessuto produttivo cittadino: una situazione allarmante che ci costringe a unirci in maniera convinta all'appello di Anci Lombardia".

La protesta di Anci

Il presidente di Anci, Antonio Decaro, in merito all'emergenza causata dall'aumento dei costi dell'energia ha promosso per giovedì 10 febbraio una protesta simbolica invitando i Comuni del Paese a spegnere l'illuminazione di un edificio rappresentativo o di un luogo significativo per la comunità.

"C'è il grande tema dell'equilibrio di parte corrente dei bilanci dei comuni - ha commentato il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra - Oggi messo pesantemente in discussione dagli straordinari incrementi dei costi delle materie prime e dell'energia che, oltre che su famiglie e imprese, si abbattono anche sui Comuni in modo molto pesante. Si pensi soltanto ad esempio all'illuminazione pubblica, agli impianti dei servizi comunali. Su questo va raccolto e l'allarme che viene dai territori e che il presidente Decaro ha richiamato anche oggi, con un appello a intervenire che, anche come Anci Lombardia, rivolgeremo con forza ai parlamentari di tutti gli schieramenti ed agli esponenti del Governo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette: anche il Comune di Lecco spegne le luci per protesta

LeccoToday è in caricamento