menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo a Casargo: la Provincia ha chiesto lo stato di emergenza

L'ente di Villa Locatelli a fianco del Comune. «Fondamentale ottenerlo subito: le risorse stanziate siano adeguate per fronteggiare i fenomeni di dissesto idrogeologico del territorio»

La Provincia di Lecco ha formalmente richiesto a Regione Lombardia di attivarsi per ottenere dallo Stato la dichiarazione dello stato di emergenza, a seguito dei gravi eventi meteo che hanno colpito in questo scorcio iniziale di agosto la Valsassina e in particolare Casargo.

La Provinciaha evidenziato a Regione Lombardia che servono interventi straordinari, in continuità con quanto già avvenuto in seguito al maltempo di giugno 2019 che ha portato alla dichiarazione dello stato di emergenza. 

Maltempo: scende il numero di sfollati, riaperta la Provinciale fino al bivio con Premana

Gli ultimi eventi di carattere eccezionale hanno duramente colpito il territorio e hanno danneggiato le infrastrutture per la mobilità, in special modo la rete stradale provinciale e comunale, che sono risultate interrotte in più punti. 

Ingente è l’impegno e il coinvolgimento del sistema di protezione civile a tutti i livelli, comunale, provinciale e regionale profuso in questi giorni. Nel comune di Casargo si è dovuto dare ospitalità, presso il Centro pormazione professionale, a oltre 140 persone (compresi numerosi turisti) impossibilitate a rientrare nelle proprie abitazioni.

«Pronti a supportare i cittadini»

Il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il consigliere provinciale delegato Elena Zambetti, che ha visitato i luoghi interessati rendendosi conto personalmente di quanto successo, hanno dichiarato: «È molto importante che si possa arrivare in tempi brevi alla dichiarazione dello stato di emergenza e che le risorse stanziate siano adeguate per fronteggiare i fenomeni di dissesto idrogeologico del territorio e dell'Alta Valsassina in particolare. Il ruolo della protezione civile e dei volontari sempre disponibili è strategico e fondamentale: la Provincia di Lecco è pronta da subito a supportare, con Regione Lombardia, i cittadini e i piccoli comuni del nostro bellissimo ma fragile territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento