Il risotto con gli agoni degli alunni di Casatenovo vince contest nazionale di cucina

La delegazione dell'istituto Fumagalli ha conquistato la giuria dell'università Cattolica di Piacenza nella prova "zero sprechi"

Una vittoria di tutto rispetto quella ottenuta da due studenti dell'Istituto "Graziella Fumagalli" di Casatenovo nel contest nazionale di cucina tenutosi ieri all'Università cattolica di Piacenza. 

«L'occasione - fa sapere il docente Antonio Pasquini a nome della scuola - era veramente importante e speciale, poichè si trattava di creare un piatto per combattere lo spreco di cibo, una delle problematiche che affliggono, purtroppo, i Paesi sviluppati dell'Europa occidentale, il tutto esprimendo le specificità culinarie del territorio di appartenenza» . 

Premiati Niccolò e Leonardo

Gli alunni della classe 4C (indirizzo alberghiero-enogastronomico) di Casatenovo Niccolò Dozio e Leonardo Frontero, che ormai da anni vengono seguiti nella formazione professionale di cucina dal professor Giuseppe Villa e in quella tecnico-scientifica di igiene, alimenti e nutrizione dalla professoressa Monica Nuzzi, si sono dati da fare per raggiungere il miglior risultato possibile, senza tuttavia immaginare di potersi imporre a livello nazionale di fronte a una giuria composita della quale faceva parte, fra gli altri, anche lo chef Bruno Ruffini, docente della Scuola internazionale di cucina italiana Alma fondata dal maestro Gualtiero Marchesi. 

Il Cfpa di Casargo sempre più internazionale

I due giovani brianzoli, ormai lanciati verso la professione di chef, richiamandosi al territorio lecchese, hanno realizzato un Risotto con agoni del nostro lago e crumble di pane con dressing di verdure, un primo piatto in grado di lasciare i giurati a bocca aperta, permettendo loro di aggiudicarsi il podio della competizione. Il secondo posto è andato invece allo chef di casa Barbara Bongiorni, con un tris di morbidi estratti e al terzo posto, con "Carote a merenda", s'è posizionato lo chef professionista Acquelaria. 

«Tutto il corpo docente e la dirigenza dell'Istituto Fumagalli plaudono a questo bel risultato, frutto di grande impegno e sacrificio da parte degli studenti e dei formatori, che proietta la nostra scuola nel novero delle migliori istituzioni professionali del settore ristorativo nel nostro Paese» .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento