rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Se ne parla / Brianza / Via Don Carlo Gnocchi

Caso Frisia, le parti si confrontano: situazione meno tesa

I dipendenti hanno lamentato un carico di lavoro eccessivo

Un passo in avanti nel caso Frisia. Si è svolto giovedì mattina in Prefettura a Lecco l’incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIl FPL dopo l'attivazione della procedura di raffreddamento e conciliazione che fa riferimento al personale dell’Istituto di Merate, che svolge servizi di tipo sanitario e socio assistenziale per anziani. La riunione, presieduta dal capo di Gabinetto Paola Cavalcanti, ha avuto al centro la situazione dei lavoratori della struttura che, parlando attraverso i sindacati, hanno lamentato l’eccessività dei carichi di lavoro.

Dopo la mediazione la parte datoriale, rappresentata dal dirigente delle professioni sanitarie Loredana Obino, dal dirigente del dipartimento tecnico amministrativo Rossana Coladonato e dal dirigente dell’area affari generali e legali Massimo Meraviglia, ha consentito la prossima instaurazione di un tavolo tecnico permanente, con il coinvolgimento delle stesse organizzazioni sindacali, finalizzato all’analisi e al miglioramento delle condizioni lavorative “nell’ottica di una governance attenta all’ascolto delle esigenze del personale”. 

Per questi motivi la procedura di raffreddamento e conciliazione ha avuto esito positivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Frisia, le parti si confrontano: situazione meno tesa

LeccoToday è in caricamento