Conclusa la "bolla anticovid" alla scuola alberghiera di Casargo

Nessun contagio nelle tre settimane di convitto continuativo che ha richiamato l'attenzione di diversi organi di informazione locali e nazionali. «Soddisfatti dell'esperienza»

A Casargo si è concluso l’esperimento del “convitto continuativo” iniziato il 30 novembre presso l'istituto alberghiero: nessun caso di Covid registrato durante le tre settimane di “bolla” vissute dagli alunni che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa, presa come esempio da molti organi di informazione locali e nazionali. Promotori e partecipanti hanno espresso soddisfazione per l'esperienza vissuta, risultata utile anche dal punto di vista formativo.

Nei prossimi giorni apriranno inoltre le iscrizioni per l’anno scolastico 2021/2022, precisamente dal 4 al 25 gennaio. I primi dieci iscritti entro giovedì 6 riceveranno in omaggio la divisa da tempo libero del Cfpa. 

Il Cfpa di Casargo come una bolla anticovid: gli alunni si trasferiscono a scuola per tre settimane

«Sono numerose le novità per il 2021, a partire dall’apertura del Ristorante Didattico a Lecco riservato esclusivamente agli alunni del Cfpa che rappresenterà per loro una grande occasione per fare pratica in un contesto reale - dichiara Marco Galbiati, presidente del Cfpa Casargo - Andrà avanti anche il progetto dedicato all’Hotellerie con lo sviluppo di un piano d’azione che si concretizzerà nel 2022. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di rendere il nostro istituto un'eccellenza a livello nazionale: i due importanti investimenti sul ristorante didattico e sul progetto hotellerie renderanno il Cfpa un punto di riferimento per qualità e offerta formativa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento