Sindaci e parroci ricordano le vittime del Coronavirus anche sul Lago

Da Mandello a Dervio primi cittadini con fascia tricolore, bandiere a mezz'asta e campane a lutto per commemorare le persone che hanno perso la vita a causa dell'epidemia di Covid-19

Il sindaco Riccardo Fasoli in piazza a Mandello

Un minuto di silenzio per commemorare le vittima dell'epidemia da Covid-19 e per dare un segno di speranza. Bandiere a mezz'asta e campane a lutto anche nei paesi del lago a mezzogiorno di oggi, martedì 31 marzo.

A Mandello il sindaco Riccardo Fasoli ha presenziato alla cerimonia con la fascia tricolore in Piazza Leonardo da Vinci, in solitaria di fronte al Municipio. Nel comune lariano ieri le vittime sono salite a sei, mentre il dato odierno dei contagi contempla 27 cittadini positivi, di cui sei in ospedale.

Ad Abbadia Lariana il primo cittadino Roberto Azzoni è intervenuto in prossimità del Monumento ai Caduti, di fronte all'abitazione del parroco don Fabio Milani che ha fatto suonare le campane a lutto per ricordare le persone scomparse durante l'epidemia da Coronavirus. Presenti anche rappresentanti della Protezione civile. Lo stesso è accaduto a Lierna (una persona finora ha perso la vita), con Silvano Stefanoni intervenuto al Monumento ai Caduti di tutti le guerre del piccolo comune rivierasco.

A Dervio il sindaco Stefano Cassinelli ha presenziato in Piazza IV Novembre, di fronte al Comune, con il parroco don Andrea Molteni, il responsabile della Protezione civile Marzio Colombo e la Polizia locale.

Addio a don Cesare Terraneo, per 24 anni parroco di Bellano

A Bellano, dove oggi le spoglie dell'ex parroco don Cesare Terraneo sfileranno lungo il paese per ricevere l'ideale saluto della popolazione (nelle rispettive case), le bandiera a mezz'asta sono state esposte al molo ma anche al Parco delle Rimembranze e al Sacrario dei Caduti di San Rocco.

Il Comune di Varenna, e con esso idealmente, tutta la cittadinanza, ha partecipato a questo momento di raccoglimento, una commemorazione proposta dall’ANCI che ha unito tutti i Comuni italiani. Davanti al municipio, il sindaco Mauro Manzoni ha introdotto questo rito, «un momento vissuto in semplicità, ricordando chi ci ha lasciato», e manifestando «la nostra sentita vicinanza ai familiari, che nemmeno hanno potuto affrontare il distacco attraverso un rito con cui salutare, insieme alle loro comunità, le persone care che li hanno lasciati». È un momento che ci «unisce idealmente a tutti i Comuni italiani» e si apre a ricordare anche «i morti di ogni angolo della Terra». «Il nostro pensiero grato ed attento si rivolge in questo momento a tutti coloro che hanno avuto Varenna nel cuore, perché l’hanno visitata almeno una volta durante la loro vita».

Il sindaco ha espresso, infine, un pensiero alle vittime del dovere: medici, infermieri, appartenenti alle forze dell’ordine, volontari. Al termine del minuto di silenzio, il parroco don Carlo Lucini ha pronunciato una preghiera, che a concluso questa breve cerimonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento