rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Al lavoro / Chiuso / Corso Bergamo

Lecco-Bergamo, passerella per Abbadia e non solo: arriva il commissario, è Luigi Valerio Sant'Andrea

Si occuperà di ben tre opere lecchesi. È l'attuale amministratore delegato della società ‘Infrastrutture Milano-Cortina 2026 SpA’

Luigi Valerio Sant'Andrea si occuperà in prima persona della nuova Lecco-Bergamo. Per accelerare il completamento delle opere per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 il governo ha individuato, con decreto presidenziale, otto interventi infrastrutturali per i quali, "data la particolare difficoltà esecutiva e la complessità delle procedure tecnico-amministrative", è stato nominato Commissario straordinario Luigi Valerio Sant'Andrea, attuale amministratore delegato della società 'Infrastrutture Milano-Cortina 2026 SpA'.

Tre opere lecchesi per il commissario Sant'Andrea

Nello specifico, si tratta di sette opere stradali e un'infrastruttura ferroviaria. Riguardano la messa in sicurezza della tratta Giussano-Civate e il completamento della ciclopedonale tra Lecco e Abbadia Lariana a sbalzo sotto la Strada Statale 36, mentre gli altri lavori riguardano la tangenziale sud di Sondrio, la strada statale 42 'del Tonale e della Mendola' nei comuni di Trescore Balneario ed Entratico, la realizzazione della variante di Vercurago sulla strada statale 639 (Lecco-Bergamo), e le due varianti (Cortina e Longarone) sulla Strada Statale 51 in Veneto. Per quanto riguarda l'intervento di natura ferroviaria, questo riguarda soprattutto la soppressione dei passaggi a livello della linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano che s'intersecano con la Strada Statale 38. Secondo il ministro della Infrastrutture Enrico Giovannini, questa decisione simboleggia la volontà da parte di Palazzo Chigi di accelerare i tempi in vista dei giochi, ora che il quadriennio olimpico italiano (con tanto di vessillo) ha ufficialmente aperto i battenti.

“Per la Lecco-Bergamo in particolare, la nomina del Commissario straordinario è stata fortemente voluta dalla Lega e potrà finalmente garantire procedure veloci per la realizzazione degli interventi troppo a lungo attesi, ora necessari tra l’altro per mettere a disposizione degli atleti e del pubblico infrastrutture adeguate ad una manifestazione sportiva globale come le Olimpiadi invernali'', spiegano soddisfatti i senatori lecchesi della Lega Paolo Arrigoni e Antonella Faggi, nonché i deputati Giulio Centemero e Roberto Paolo Ferrari.

265 milioni per le strade lecchesi: ecco come verranno spesi

Sette gli investimenti programmati nel Lecchese nell'ambito delle Olimpiadi 2026:

  • 45 milioni di euro per la messa in sicurezza della tratta Giussano-Civate della Strada Statale 36;
  • 23,5 milioni per l'adeguamento delle tre corsie del Ponte Manzoni;
  • 20 milioni per il completamento del percorso ciclabile tra la zona di Pradello e Abbadia Lariana;
  • 7,2 milioni per il potenziamento dello svincolo di Piona;
  • 25 milioni per il potenziamento dello svincolo di Dervio;
  • 25 milioni per il consolidamento della galleria Monte Piazzo (Dervio) lungo la Strada Statale 36;
  • 119 milioni (+40 milioni dalla legge di bilancio 2022) per la variante di Vercurago lungo la nuova Lecco-Bergamo;
  • totale 264,7 milioni di euro.
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco-Bergamo, passerella per Abbadia e non solo: arriva il commissario, è Luigi Valerio Sant'Andrea

LeccoToday è in caricamento