Notizie

A Lecco 6.450 cani. «Le aree a loro dedicate sono poche: ne servono altre»

Positivo l'incontro con la cittadinanza. L'assessore Ezio Venturini: «Cerchiamo le risorse per crearne di nuove». Ipotesi parchi di Via Cimabue e di Via Monsignor Polvara

Una domanda alla quale molti cittadini hanno pensato almeno una volta. Quanti cani sono presenti a Lecco? La risposta l'ha data l'assessore all'Ambiente Ezio Venturini venerdì scorso in occasione dell'assemblea pubblica sulla destinazione dei parchi in città. Sono 6.450, almeno quelli registrati all'anagrafe canina.

Tanti? Pochi? Una media di uno ogni otto famiglie. Un dato significativo, che stride ormai con la presenza di sole otto aree dedicate ai cani (una ogni 800 esemplari) e ai loro "bisognini". L'incontro si è svolto proprio per questo: sondare le opinioni della cittadinanza in merito all'opportunità di riservare maggiori spazi ai quadrupedi amici dell'uomo.

Aree esclusive per razza, taglia e sesso

«L'assemblea ha avuto un riscontro positivo - spiega Venturini - Abbiamo avuto la certezza che le aree disponibili per i cani sono poche e bisognerebbe trovarne altre. Il problema, però, è individuare i luoghi idonei. Ne abbiamo in mente alcuni, ma occorrerà realizzare un progetto e reperire le adeguate risorse. Una di queste aree è in Via Cimabue. L'altra è sicuramente in Via Monsignor Polvara, dove alcune persone chiedono spazi adeguati mentre altre si lamentano della presenza dei cani. La soluzione, essendoci anche un altro parco grande poco sopra in cui gli animali non sono ammessi, è riservare tre o quattro aree ai cani, dividendole in base al sesso, alle taglie e alle razze, per evitare problemi di ogni sorta».

I cittadini intervenuti nell'assemblea svoltasi a Germanedo hanno inoltre chiesto di sistemare i parchi cittadini. «C'è qualche lamentela per giochi e panchine rotti, oppure per reti bucate. Tutte cose che andremo a sistemare. Ora porterò in Giunta le proposte emerse, poi si vedrà. Il problema è sempre reperire le risorse - prosegue Venturini - Ben venga dunque l'appoggio che l'Associazione Pro parco I nostri amici animali si è offerta di darci in questo senso per attrezzare l'area di Via Monsignor Polvara».

Le attuali aree di sgambamento

Le aree di sgambamento cani attualmente presenti a Lecco si trovano: in Via Calatafimi, rione di Castello; al Parco Belvedere, zona centro; in Via Santo Stefano, rione di Santo Stefano; in Via De Gasperi, rione di Santo Stefano; in Via Adamello/Via alla Castagna, rione di San Giovanni; all'esterno del Parco di Villa Eremo, rione di Germanedo; all'interno dei giardini di Via Monsignor Polvara, rione di Belledo; all'interno del parco di Via Crollalanza, rione di Olate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lecco 6.450 cani. «Le aree a loro dedicate sono poche: ne servono altre»

LeccoToday è in caricamento