rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Due punti su cinque / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Lecco è ancora un comune amico delle biciclette (ma c'è ancora tanto da fare)

Confermato l'inserimento nella rete ideata dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta: “Biciplan entro la fine del 2022”

Lecco è ancora un ComuneCiclabile. La città capoluogo si riconferma nella rete ideata da Fiab per accompagnare le amministrazioni locali verso scelte e politiche bike friendly. L'ingresso del Comune nella rete dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta riservata agli enti che impiegano risorse e si distinguono sui fronti della mobilità urbana (ciclabili e infrastrutture, moderazione di  traffico e velocità), della governance (politiche di mobilità urbana e servizi), del cicloturismo e della comunicazione, risale al 15 giugno dello scorso anno.

2204_lecco_ciclabile_attestato

Di allora è la consegna della bandiera raffigurante i di 2 bike smile che rappresentano il punteggio ottenuto da Lecco, su una base di 5, assegnato a fonte di un’analisi oggettiva dei molteplici aspetti che interagiscono con la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile. Grazie alle ultime adesioni, sono oggi più di 160 i comuni che partecipano al progetto, per i quali ogni anno FIAB verifica lo stato dell’arte, rinnovando il punteggio assegnato e adeguandolo ai passi compiuti da ogni singola amministrazione. Nel caso di Lecco è stato registrato un incremento nell'ambito della governance, grazie alle 25 linee piedibus, 9 in più rispetto allo scorso anno, e alla nomina del mobility manager d'area e comunale con una conseguente riconferma dei 2 bike smile.

2204_lecco_ciclabile_pagella

“Siamo lieti di questa riconferma e del piccolo miglioramento registrato, che accompagnano il nostro lavoro e il nostro impegno sul fronte della mobilità sostenibile - ha spiegato l'assessore all'ambiente e alla mobilità del Comune di Lecco Renata Zuffi -. Tra i margini di miglioramento importanti sui quali Fiab ci consiglia di investire c’è il biciplan, del quale contiamo di completare la stesura entro la fine del 2022”.

La valutazione nel 2021

Questa la motivazione ufficiale di Fiab alla base dell’assegnazione del punteggio:

  • Cicloturismo: la ciclabile lungolago, divisa nei due tronconi sud e nord, dovrà essere collegata meglio in corrispondenza della città per risultare più efficace;
  • Mobilita? urbana: la ciclabilità urbana è a uno stadio ancora embrionale, con limitati segmenti di ciclabile tra loro non collegati. Valutata positvamente la ZTL, che costituisce una buona parte del punteggio complessivo; positive anche le zone 30 km/h, consigliate da estendere e moltiplicare ulteriormente;
  • Governance: apprezzata le 16 linee piedibus, consigliato di attivare anche linee bicibus per ampliare il raggio di utenza della mobilità attiva casa-scuola, manca invece la panificazione (PUMS e Biciplan);
  • Comunicazione e promozione: valutata positivamente la raccolta differenziata con cargo bike, una buona pratica da condividere con gli altri Comuni della rete; il tasso di motorizzazione della città è inferiore alla media nazionale, ma con tendenza a crescere: +1,8% nel biennio 2016-18.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco è ancora un comune amico delle biciclette (ma c'è ancora tanto da fare)

LeccoToday è in caricamento