menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marta Comi, presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi

Marta Comi, presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi

Barzago dichiara l’intenzione di entrare nel Consorzio Villa Greppi

Dopo anni di collaborazione come comune "convenzionato", parte l'iter per l'ingresso nell'ente. Marta Comi: «Collaborazione sovracomunale per contribuire allo sviluppo culturale del territorio»

Il Comune di Barzago manifesta l'intenzione di entrare nel Consorzio Brianteo Villa Greppi. L'ente brianzolo nel 2021 potrebbe quindi accogliere tra le fila dei Comuni consorziati anche Barzago, che negli ultimi tre anni ha già avuto modo, in qualità di "convenzionato", di sperimentare l'alto livello dei servizi culturali e di formazione offerti dal Consorzio.

Dopo aver siglato la convenzione nel 2016 e aver preso parte, in questi anni, alla programmazione culturale del Consorzio Villa Greppi, tramite lettera firmata dal Sindaco Mirko Ceroli il Comune ha espresso il desiderio di prorogare per tutto il 2020 la convenzione stessa, così da predisporre quanto necessario per l'effettiva adesione nell'anno successivo.

Barzago: Alvin Berisha torna a casa, salvato da polizia e carabinieri

Un iter che, come da procedura statutaria, sarà caratterizzato da una serie di passaggi istituzionali e che presumibilmente si concluderà a inizio 2021: dopo l'approvazione da parte del Consiglio comunale di Barzago e dell'assemblea dei soci del Consorzio Villa Greppi, si procederà quindi con la modifica dello statuto dell'ente consorziale e con la conseguente riformulazione delle quote di adesione. 

«Siamo lieti che al termine dei tre anni di convenzione - commenta il presidente del Consorzio Villa Greppi, Marta Comi - l'Amministrazione di Barzago abbia manifestato la concreta intenzione di consorziarsi. In questo modo Barzago sceglie la via della collaborazione sovracomunale per contribuire allo sviluppo culturale del nostro territorio. Siamo sempre più convinti - conclude - che lavorando insieme si possa migliorare e potenziare la qualità dei servizi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento