rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Notizie Piazza Armando Diaz, 1

Sostegno al settore no profit, assegnati contributi per oltre 160mila euro

A beneficiarne 83 realtà sociali del territorio. L'assessore Manzoni: "Il mondo del terzo settore svolge un ruolo importante in città ed era giusto mettere a disposizione risorse"

I bandi per il settore no profit attivati dal Comune di Lecco, per contribuire a fondo perduto alla ripresa delle attività sociali in un momento particolarmente delicato e cruciale, hanno complessivamente assegnato 164.055,59 euro a ben 83 realtà sociali del territorio. Nel dettaglio, si tratta di: organizzazioni di volontariato, associazioni senza scopo di lucro di natura non commerciale, associazioni di promozione sociale, enti morali, parrocchie, oratori e associazioni religiose, associazioni di solidarietà familiare, centri di aiuto alla vita, associazioni onlus di opzione, associazioni sportive dilettantistiche e organizzazioni di volontariato operanti in maniera continuativa a Lecco, con la possibilità di presentare domanda per una sola linea di finanziamento.

I fondi messi a disposizione delle realtà del terzo settore che operano sul territorio comunale, sotto forma di ristori, contributi e finanziamenti hanno dato risposta a tutte le richieste di sostegno avanzate sulle tre diverse linee.

I dati relativi ai ristori

Alla linea ristoro, orientata alla copertura delle spese sostenute nel periodo pandemico dal 1° marzo 2020 al 31 maggio 2021 con copertura fino al 75% degli importi richiesti e fino a un massimo di 1.500 euro a soggetto, si sono rivolte 15 associazione, per ristori complessivi pari a 16.078,20 euro. La linea ripartenza, attivata per coprire il 75% delle spese sostenute per progetti e attività programmate per ripartire dopo l'emergenza o per l'acquisto di materiale specifico, con spese sostenute dal 1° giugno 2021 alla fine dell'anno, ha assegnato contributi pari a 97.627,39 euro a ben 45 realtà del territorio. La linea strategia, volta a finanziare fino a un massimo di 20mila euro per ogni progetto sviluppato in rete da almeno tre soggetti, con una percentuale massima finanziabile del 75%, ha attribuito 49.350 euro a 23 soggetti riuniti in 3 progetti collettivi.

"Tessuto sociale più ricco"

"La partecipazione ai bandi ristori, ripartenza e strategia - sottolinea l'assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni - ha aiutato più di ottanta associazioni a svolgere le loro tradizionali attività oppure a impegnarsi per svilupparne di nuove, dalla cultura alla tutela dell'ambiente, dallo sport alla cura ed educazione delle persone. Volevamo che i nostri cittadini in questa fase delicata potessero partecipare a momenti di aggregazione strutturati e in sicurezza e questo è avvenuto. Il mondo del terzo settore svolge un ruolo importante in città ed era giusto mettere a disposizione risorse sulle quali potessero contare. Molti progetti presentati hanno incontrato le speranze dell'Amministrazione perché hanno coinvolto reti di associazioni proponendo progettualità innovative coerenti con i nostri obiettivi. Il tessuto sociale della nostra città da qui in avanti sarà ancora più ricco grazie all'eredità di questi progetti. Da parte mia e di tutta la giunta va un ringraziamento a gli enti del terzo settore che hanno partecipato e creduto che il superamento delle difficoltà di questa pandemia dovesse passare attraverso la collaborazione, la socialità e il recupero del senso di comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegno al settore no profit, assegnati contributi per oltre 160mila euro

LeccoToday è in caricamento