«Esclusi ingiustamente dalla gara d'appalto per la gestione del Centro anziani di Merate»

Duro commento del presidente Luigi Gasparini: «Avute risposte non soddisfacenti, metteremo in atto iniziative per riconoscere i nostri diritti»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

La cooperativa sociale Solleva, nella persona del suo presidente legale rappresentante Luigi Gasparini, a seguito della esclusione della cooperativa stessa dalla gara di appalto del servizio di gestione del "Centro Anziani" di Merate, comunica quanto segue:

- contesta l'esclusione dalla gara perché l'oggetto che ha determinato il provvedimento non può rientrare tra le responsabilità implicite ed esplicite della cooperativa che si è limitata a rispondere in modo puntuale a tutti i quesiti posti dal disciplinare.

Furto allo stallazzo, i ladri rubano un decespugliatore

- successivamente  la cooperativa ha prodotto con modalità formale le conseguenti osservazioni e ha chiesto il reintegro nella gara. Alla data odierna non ha ricevuto risposta, ma nella giornata di mercoledì 19 dicembre gli uffici provinciali Sua hanno provveduto all'assegnazione definitiva dell'appalto alla cooperativa Sineresi, ignorando le richieste formulate da Solleva

- in data odierna si è svolto un incontro tra la dirigente Sua e il presidente di Solleva con esito insoddisfacente

Alla luce di quanto elencato la cooperativa Solleva ha richiesto l'accesso agli atti della gara e successivamente metterà in atto iniziative atte al riconoscimento dei legittimi diritti dei lavoratori e volontari della cooperativa, nelle sedi opportune.

Luigi Gasparini, presidente Cooperativa Solleva

Torna su
LeccoToday è in caricamento