Da martedì 10 settembre sarà operativo il "nuovo" mercato di Calolzio

Stessa location, il Lavello, e stesso numero di stand, 132. Ma più posteggi, sottoservizi potenziati e bancarelle in parte spostate lungo l'isola pedonale. L'assessore Caremi: «Due anni di lungo confronto per arrivare a un ottimo risultato, il più possibile condiviso»

Da sinistra Cristina Valsecchi, Marco Ghezzi, Luca Caremi, Cesare Rossi e Rino Barbieri.

Martedì 10 settembre il mercato di Calolziocorte cambierà volto. In realtà le novità saranno contenute, ma significative. La location esta la stessa (il Lungoadda del Lavello), così come non cambia il numero complessivo degli stand (132). Rispetto a prima verranno spostate sul lungofiume, nell'area di isola pedonale ricavata dopo l'apertura della tangenzialina, 34 postazioni fino ad oggi posizionate nel parcheggio Marinai d'Italia. In questo piazzale resteranno 17 bancarelle (invece delle 51 precedenti) liberando 2/3 dell'ampio parcheggio dove potranno sostare più auto e moto, senza dimenticare l'ampio posteggio dietro al monastero. Saranno inoltre potenziati i servizi per gli ambulanti con nuovi allacciamenti e prese per la corrente elettrica, in particolare a servizio degli stand alimentari. 

Addio cubi giganti, in arrivo una nuova barriera protettiva al Lavello

Il "nuovo" mercato sarà dunque operativo già dalla prossima settimana, come ufficializzato e illustrato nella conferenza stampa che si è tenuta oggi pomeriggio alla presenza del sindaco di Calolzio Marco Ghezzi, degli assessori Luca Caremi (Commercio e Polizia locale) e Cristina Valsecchi (associazioni e Protezione civile), di Cesare Rossi (Segretario Anva Confesercenti Lombardia Occidentale, Bergamo-Lecco-Sondrio) e Rino Barbieri (Ambulanti Confcommercio Lecco). 

«Per arrivare a questo riassetto il cammino è stato lungo e caratterizzato da un approfondito confronto con gli ambulanti e le loro associazioni di categoria - ha commentato Caremi - Il confronto è durato due anni, quasi tutte le perplessità sono state superate. Avremmo potuto decidere in pochi giorni, ma abbiamo preferito confrontarci per il bene di tutti. Ora siamo alla tappa finale e possiamo dirci molto soddisfatti del risultato ottenuto. Abbiamo risposto a quasi tutte le esigenze valorizzando ancora di più il nostro mercato, senza dubbio uno dei migliori a livello provinciale e non solo. Spostando alcune bancarelle sulla strada a lago, ora isola pedonale dopo l'apertura della tangenzialina che le Amministrazioni di centrodestra hanno sempre voluto, viene liberata una parte di piazzale Marinai d'Italia che verrà utilizzato come parcheggio. Oltre che da qui, sarà possibile entrare al mercato anche dalla zona del santuario e dal Parco Ripamonti, tre accessi ben predisposti».

Rossi (Anva Confesercenti) e Barbieri (Confcommercio): «Quello del Lavello si conferma un mercato d'eccellenza»

Commenti molto positivi anche da parte di Rossi e Barbieri. «Non sono mancati i confronti accessi, ma il dialogo è sempre stato costruttivo e il risultato è oggi ottimale - ha sottolineato Cesare Rossi - Quello di Calolzio è un mercato che funziona bene e andare a toccare una macchina già ben rodata non è semplice, soprattutto in un momento di crisi. Ora il mercato sarà più facilmente fruibile. Per la location, la presenza di molti posteggi e la qualità delle merci in vendita si tratta di uno dei mercati migliori in assoluto sul territorio, infatti è pieno di ambulanti, mentre altri registrano difficoltà anche in termini di presenze. Insieme al Comune sono stati spostati i "pozzetti" e tracciati gli spazi». Sulla stessa lunghezza d'onda Barbieri: «Condivido le parole di Casare sull'ottima collaborazione tra Comune e Ambulanti e sul valore del mercato di Calolzio. Un'ottima collaborazione che continuerà anche più avanti nel caso in cui dovessero essere affinati alcuni aspetti».

Infine Marco Ghezzi: «Vi aspettiamo martedì 10 per vedere il "nuovo" mercato - ha dichiarato il sindaco - Siamo convinti che piacerà sempre di più agli ambulanti, ai cittadini calolziesi e ai visitatori da fuori. Un mercato nel quale crediamo e che continueremo a valorizzare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin, il Lecchese si conferma: "Porticciolo" e "Pierino Penati" rimangono stellati

  • Merate: scomparsa Tatiana Malikova, cittadina russa residente in una struttura ricettiva

  • Le migliori scuole della provincia di Lecco: i risultati per ogni indirizzo

  • Statale 36: chiusa la Lecco-Ballabio, traffico in tilt in città

  • Dopo oltre un anno il Ponte San Michele riapre al traffico veicolare

  • Aggiudicati all'asta altri due beni immobili di proprietà del Comune di Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento