rotate-mobile
Si parte? / Pescarenico / Via Battello

Dehor di Pescarenico quasi finito: adesso si cerca il gestore

Si avviano alla conclusione i lavori iniziati più di due anni fa al parco Addio Monti e proseguiti a singhiozzo: ora si aspettano le offerte, contratto base da 15mila euro annui

Il dehor di Pescarenico è quasi terminato dopo due anni abbondanti di lavori. Il Comune di Lecco ha messo online il bando per la concessione in gestione della struttura, inserito all'interno del parco Addio Monti, un completo punto ristoro con servizi di supporto agli utilizzatori dell'adiacente pista ciclabile lungolago, realizzato in virtù dell’accordo di partenariato tra Provincia di Lecco, Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, Parco Adda Nord e Comuni di Lecco, Calolziocorte e Vercurago, finalizzato alla promozione dell’itinerario cicloturistico lungo il fiume Adda nell’ambito del progetto "Brezza sull’Adda".

15mila euro all'anno di affitto

L’affidamento in concessione d’uso dei locali e delle relative aree di pertinenza da adibire a chiosco bar, spogliatoi, docce automatizzate e ciclo-officina sarà della durata di 10 anni, ripetibili. Il bando è disponibile sul portale istituzionale del Comune di Lecco a questo collegamento. Il canone annuo base è di 15mila euro, ma per agevolare l’avvio della gestione sarà concesso un canone concessorio ridotto per i primi tre anni di avviamento a 10mila euro annui. 

Al concessionario viene inoltre richiesta la fornitura e posa, a proprie cure e spese, degli arredi, delle attrezzature, per un importo pari o superiore a 60mila euro più Iva, e dei corpi illuminanti necessari per rendere fruibile l’attività del chiosco bar, compresi gli arredi del locale adibito alla preparazione degli alimenti, del vano destinato al ripostiglio/spogliatoio del personale dipendente, della veranda e dei servizi igienici e altri obblighi elencati nel presente avviso, della ciclo officina e degli spogliatoi e docce automatiche. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata nelle 10 del 18 luglio 2022.

Il nuovo chiosco di Pescarenico

Il gestore del chiosco dovrà garantire l’attività di somministrazione di cibi e bevande, per il periodo dal 1° aprile al 30 settembre, per un minimo di 6 giorni la settimana, per almeno 8 ore al giorno e nelle fasce centrali mattutina e pomeridiana, con chiusura obbligatoria entro le 24. Nello stesso periodo saranno da garantire anche la ciclo-officina, che dovrà essere aperta per almeno 4 ore al giorno, con il supporto di un meccanico specializzato, e il servizio doccia, già a partire dalle 7 del mattino e per almeno 3 giorni alla settimana. Dal 1° ottobre al 31 marzo, il bar dovrà restare aperto almeno un giorno feriale la settimana oltre al sabato e alla domenica.

“La vocazione turistica della città passa attraverso alcuni luoghi strategici: la piattaforma lungolago si arricchisce di un nuovo punto di interesse a Pescarenico. Proponiamo una modalità innovativa di gestione del chiosco lungo la ciclabile per andare incontro sia a chi può apprezzare un punto di ristoro nell’anello del lago sia a chi cerca un supporto per la propria bicicletta o per l’attività sportiva grazie al locale docce. I tempi di realizzazione sono stati più lunghi del previsto ma finalmente siamo in condizione di mettere a disposizione degli imprenditori locali uno spazio dove sperimentare una proposta di accoglienza turistica concreta”, spiegano gli assessori del Comune di Lecco all'attrattività territoriale, Giovanni Cattaneo, e ai lavori pubblici, Maria Sacchi, in una nota congiunta diffusa da Palazzo Bovara.

2206_dehor_pascarenico-2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehor di Pescarenico quasi finito: adesso si cerca il gestore

LeccoToday è in caricamento