menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acque reflue, terminati i lavori al depuratore di Lecco

Concluse le vasche di denitrificazione della linea 1 che consentiranno di tornare a ottenere l'autorizzazione allo scarico. In estate l'aggiornamento alla stazione di sollevamento dei liquami

Si sono conclusi lo scorso 3 aprile i lavori al depuratore di Lecco. Il sindaco Virginio Brivo e l'assessore all'Ambiente Alessio Dossi hanno visitato la struttura venerdì, constatando in prima persona i risultati raggiunti con la conclusione delle vasche di denitrificazione della linea 1, "create" riconvertendo le vecchie linee di digestione fanghi al fine di permettere il rientro nei parametri e chiedere l'autorizzazione allo scarico, mancante dall'anno 2000.

A partire da questa estate ed entro la fine dell'anno verranno eseguiti gli ultimi lavori di aggiornamento alla stazione di sollevamento dei liquami, una delle prime fasi del processo di trattamento delle acque reflue, tramite il potenziamento delle pompe di sollevamento.

Interventi per 1,2 milioni: «Qualità dell'acqua migliorata»

Tali lavori, informa Lario Reti Holding, consentiranno una migliore gestione delle acque piovane, con l'introduzione di nuovi modelli di pompa in grado di regolarsi in base alla portata in ingresso e la realizzazione di nuove parti impiantistiche per consentire la grigliatura fine (fino a 2,5 mm) delle acque di piena che non è possibile accogliere all'interno dell'impianto.

Gli interventi eseguiti da Lario Reti Holding sull'impianto di depurazione di Lecco negli ultimi anni superano il valore totale di 1,2 milioni di euro e hanno riguardato parti di impianto e macchinari al 100% riutilizzabili al momento della dismissione dell'impianto esistente. Gli investimenti eviteranno temporaneamente l'assegnazione di procedure di infrazione europea e riconfermano la necessità del superamento dell'attuale infrastruttura, soprattutto per un'adeguata gestione dei carichi di pioggia, di natura sempre più violenta e concentrata nel tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

  • Attualità

    Firma messa: cinque strade provinciali diventano di Anas

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento