Nasce a Dervio il centro di formazione del Coni per lo sport

Sinergia vincente tra Amministrazione, Unione Sportiva Derviese e Lega Navale. Il percorso ha lo scopo di ampliare la base dei praticanti, incrementare il loro bagaglio motorio, seguirli nella ricerca e nell'individuazione del proprio talento

Una veduta aerea del centro sportivo derviese

Una grande opportunità per tutto il territorio dell'Alto lago e Bassa valle è appresentata dall'apertura del Centro Coni a Dervio grazie all'impegno delle tre realtà che hanno fortemente creduto in questo progetto, riuscendo così a concretizzare l'interesse ricevuto lo scorso mese di settembre.

Il Coni promuove e valorizza l'attività sportiva giovanile riferita alla fascia di età 5-14 anni, attraverso un percorso educativo sportivo multidisciplinare che accompagna il giovane in tutto il periodo dell'anno, prevedendo nella stagione invernale (settembre-giugno) il progetto "Centro Coni - Orientamento e Avviamento allo Sport" e gli Educamp Coni in quella estiva.

Obiettivi del percorso

Tale percorso ha lo scopo di ampliare la base dei praticanti, incrementare il loro bagaglio motorio, seguirli nella ricerca e nell'individuazione del proprio talento che nel futuro potrebbe riversarsi in un'attività di alto livello. L'attività di formazione è rivolta inoltre a istruttori, allenatori e dirigenti con una serie di corsi e incontri suddivisi tra vari argomenti di rilevante importanza per la formazione degli atleti.

Come partecipare

In questo difficile periodo tali incontri saranno effettuati solamente online, ma quando l'emergenza sarà finita e si potrà tornare all'attività in presenza, nel Centro Coni derviese gli istruttori nazionali potranno di nuovo affiancare fisicamente gli allenatori durante le sedute di allenamento per contribuire così in maniera esponenziale e diretta alla crescita tecnico-sportiva di atleti e allenatori stessi».

Per poter partecipare a questa prima fase in videoconferenza è necessario prendere contatto direttamente con la segreteria dell'Unione Sportiva Derviese, che insieme alla Lega Navale di Dervio è l'unico referente sulla zona dell'Alto lago per il Centro Coni, all'indirizzo e-mail posta@usderviese.it specificando : Nome Cognome - Indirizzo e-mail - numero di Cellulare; a breve verrà stilato il calendario con le date e tematiche che saranno affrontate durante il primo corso online.

Bonazzola: «Crediamo nello sport»

«Dervio punta fortemente sullo sport, la cultura sportiva deve tornare alla base del percorso formativo e di crescita soprattutto dei più piccoli, per questo si sta investendo particolarmente in questa direzione con una serie di proposte e progetti innovativi come quello appena approvato dall'Amministrazione Comunale, sviluppato insieme all'Unione Sportiva Derviese, per la riqualificazione del centro sportivo "Azzurri d'Italia" dove è prevista la realizzazione di una pista di atletica, rettilineo dei 110 metri, fossa del salto in lungo oltre che alla sistemazione del campo da beach volley esistente e alla possibile realizzazione di campi da tennis/calcetto e paddle - spiega il vicesindaco derviese Michael Bonazzola - Un'offerta sempre più ampia quindi a Dervio, dove si avrà la possibilità di praticare più discipline sportive outdoor, oltre al calcio, grazie a questi importantissimi investimenti sviluppati e condivisi con le realtà che operano sul territorio. Fondamentale inoltre sarà la possibilità di avere una costante e performante preparazione grazie all'attività proposta come Centro Coni.
La zona di Santa Cecilia diventerà presto un polo innovativo per Dervio, dove l'attività sportiva e di formazione potranno esser svolte nel migliore dei modi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento