menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il "Bradipo", il sindaco di Casatenovo replica a Campanella

Dopo il premio "Bradipo", ecco la lettera di Colombo per rispondere a Campanella

Dopo la consegna del premio Bradipo di settimana scorsa all'ufficio ecologia del comune di Casate, il primo cittadino Antonio Colombo replica con una lettera a Campanella dell'associazione L'Anguria, già famoso per le sue numerose email segnalatorie inviate agli uffici in merito alle criticità riscontrate in Paese. Con la consegna del premio Bradipo, secondo Campanella si sarebbe dovuta sottolineare le mancanze della raccolta differenziata a Casatenovo. Quello che però non è andato giù al sindaco Colombo è stato l'aver consegnato il premio direttamente agli uffici, anzichè ai politici come già accaduto più volte in passato.

La risposta non si è fatta attendere e il sindaco ha replicato così : "In considerazione della particolare, frequente ed  intensa corrispondenza, soprattutto via email, da Lei inviata al Comune di Casatenovo,  quale si evince dalle numerose Sue note di segnalazione,  nonché di quelle che appaiono come “istanze di accesso”, Le comunico che è mia intenzione esercitare una particolare attenzione alle stesse,  al fine di assicurare, e non compromettere, il buon andamento degli uffici e dei servizi.
Ho disposto, pertanto, che tutte le Sue note debbano essere trasmesse al sottoscritto per valutare, dal loro complessivo esame, se configurino un controllo generalizzato sull’attività amministrativa di questo Ente, vietato dalla legge n. 241/1990 e sue modificazioni ed integrazioni, e se sulle stesse sussista o meno l’obbligo di provvedere da parte del Comune.    Conseguentemente, e a queste condizioni, giuridicamente riconosciute, dispongo che gli uffici comunali non considerino né, tanto meno, diano corso all’istruttoria prevista dagli automatismi informatici per le segnalazioni dei cittadini.
Del resto è di lampante evidenza che le Sue comunicazioni molto spesso non  hanno una valenza costruttiva e propositiva. Questo è dimostrato anche da recenti episodi che hanno trovato spazio, su Sua segnalazione, su qualche organo di stampa locale.  Infatti, in modo scorretto, si procede alla consegna di denigranti, gratuiti ed offensivi  riconoscimenti agli uffici, ignorando la circostanza che il Comune di Casatenovo è stato premiato dalla Funzione pubblica per le attività connesse alla trasparenza (dato confermato anche dal sistema ministeriale  “Bussola della Trasparenza) e che nel campo dell’ecologia da quasi dieci anni il Comune di Casatenovo, grazie ai propri cittadini,  risulta tra i migliori nella qualità e quantità della raccolta differenziata con puntuale e continuo riconoscimento economico da parte della società provinciale partecipata.
Naturalmente, e per effetto di quanto disposto, ci si riserva di porre particolare attenzione e  cura ai casi di comunicazioni che, oltre a rientrare nella categoria suddetta, possano integrare estremi rilevanti come denigratori e/o diffamatori nei confronti dell’Amministrazione e degli Uffici comunali e delle persone che  ivi prestano la propria attività lavorativa.
Distinti saluti.Il Sindaco (dott. Antonio Colombo)?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento