rotate-mobile
Notizie Montevecchia

L'Eco Trail benefico sfonda il muro dei 100mila euro donati in beneficenza

Un successo la decima edizione della Reale Mutua Monza Montevecchia: oltre 190 coppie al traguardo, devoluti 11mila euro a due progetti charity

La solidarietà va di corsa. Domenica il Monza Marathon Team, ideatore e organizzatore della Reale Mutua Monza Montevecchia Eco Trail, ha oltrepassato il muro dei 100 mila euro donati in beneficenza con la decima edizione, raggiungendo quota 108.500 euro. In particolare quest'anno 11mila euro sono stati devoluti a due progetti charity e la realizzazione del pettorale artistico è stata affidata a Facciavista, un progetto di inclusione che ha lo scopo di valorizzare le potenzialità artistiche di persone autistiche.

Il Monza Marathon Team e il title sponsor, Reale Mutua, quest'anno hanno scelto di sostenere sia il Veliero progetto educativo, formativo e terapeutico per persone diversamente abili, sia l'allestimento di un furgone del Comune di Montevecchia per il trasporto di persone con disabilità (assegni già versati).

I podi nelle diverse categorie

Dal punto di vista sportivo il gran caldo ha messo a dura prova le 191 coppie che hanno tagliato il traguardo, su 211 iscritte alla decima edizione della Reale Mutua Monza Montevecchia Eco Trail. Vittoria per Loris Mandelli e Simone Paredi (Affari & Sport 1) in 2h 15'28"; tra le coppie femminili Antonella Sirtori e Ombretta Riboldi in 2h 59'44" (Le Ribelli); tra le coppie miste Giovanna Terraneo e Ivano Carrozzino in 2h 38'39" (Quelli dei Marcia). Ai più veloci in assoluto, oltre ai diversi premi, anche l'opera d'arte stampata su tutti i pettorali realizzata dai ragazzi dell'associazione Facciavista.

Sul secondo gradino del podio maschile troviamo la squadra composta da Ahmed El Mazoury e da Dario Rigonelli (in 2h 22' 42"), nella categoria femminile la coppia Monica Cagliani e Ilaria Lanzani (in 3h 07'58") e per la categoria mista la coppia formata da Jessica Galleani e Massimo Tagliaferri (in 2h 50' 39").

La medaglia di bronzo è invece andata al collo del duo formato da Matteo Arrigoni e Daniele Tentori con il tempo di 2h 29' 46"; alla coppia femminile Giuditta De Vecchi e Marta Tresoldi in 3h 08' 34" e alla coppia mista formata da Chiara Fumagalli e Matteo Riccardo Speziali con il tempo di 2h 57' 19".

I premi speciali

"Trofeo della Velocità - Viatris" è stato assegnato alle coppie più veloci dalla partenza all'uscita del Parco di Monza. Tra le squadre maschili primi Loris Mandelli e Simone Paredi in 16'15", tra le coppie miste Giovanna Terraneo e Ivano Carrozzino in 18'48" e tra le coppie femminili Ombretta Riboldi e Antonella Sirtori in 20'38".

Si sono aggiudicati il "Gran Premio della Montagna - Vetraria Cogliati", la durissima cronoscalata di circa due chilometri che termina nella piazzetta di Montevecchia: tra le squadre maschili primi Loris Mandelli e Simone Paredi in 16'19", tra le coppie miste Chiara Fumagalli e Matteo Speziali in 19'30" e tra le coppie femminili Giuditta De Vecchi e Marta Tresoldi in 23'20".

Il trofeo Elio e Matteo è stato assegnato al finisher più giovane per ricordare due giovani atleti, Elio Bonavita e Matteo Trenti prematuramente scomparsi per due incidenti stradali accaduti nel 2015 a Monza.

Un ringraziamento importante è stato rivolto ai volontari che partecipano sempre con grande entusiasmo all'evento; il vero "motore pulsante" dell'ormai consolidata macchina organizzativa dell'Asd Monza Marathon Team. A tutti loro è stata consegnata la T-shirt "MoMoT-STAFF" realizzata grazie al prezioso contributo di Affari&Sport.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Eco Trail benefico sfonda il muro dei 100mila euro donati in beneficenza

LeccoToday è in caricamento