menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Sostenibilità ambientale parametro guida di ogni azione del Comune»

Prima di Natale l'Assise ha approvato la mozione per l'emergenza climatica. I promotori del Pd, Elena Villa e Stefano Citterio: «Diritto alla salute insieme a impegni concreti»

L'emergenza climatica è un problema mondiale che non può più essere ignorato o considerato marginale. Per questo motivo il Consiglio Comunale di Lecco nei giorni scorsi ha approvato una mozione, presentata dai consiglieri del Partito Democratico Elena Villa e Stefano Citterio, con cui si impegna il sindaco a dichiarare lo stato di emergenza climatica.

«Con l'approvazione di questa mozione, la sostenibilità ambientale diventa il parametro guida di ogni azione amministrativa. In questo modo il Comune di Lecco risponde a precisi doveri di attuazione degli accordi internazionali e di garanzia dei diritti umani, primo fra tutti il diritto alla salute - spiegano Villa e Citterio - A questa fondamentale visione politica d'insieme, si aggiungono impegni concreti a sostegno dell'efficientamento energetico, della mobilità sostenibile, del contrasto allo spreco alimentare, della riduzione degli imballaggi e dell'incremento del verde urbano nel Comune di Lecco».

"Fridays for future", a Calolzio gli alunni piantano alberi e riflettono su ambiente e sostenibilità

«Si è tracciata una strada che, partendo dal riconoscimento dell'importanza delle evidenze scientifiche, guida il Comune in un'azione globale - precisa Elena Villa - dove ogni individuo, ogni ente, ogni realtà industriale deve attuare un cambiamento culturale e contribuire a un'azione collettiva che sola può portare a dei risultati. Le contrapposizioni locali non contano in questa grande sfida, è un interesse globale e una vera rivoluzione generale quella che ci aspetta e ciascuno deve fare la sua parte. Questa azione è stata condivisa perché trasversale, le rivendicazioni dei partiti qui non devono avere spazio, è un obiettivo di tutti e un impegno verso le generazioni future».

«Di fronte all'impasse della politica mondiale al vertice di Madrid - aggiunge Stefano Citterio - la nostra dichiarazione appare ancora più importante. Ancora una volta è la coscienza collettiva che parte dal basso, dai giovani, dai semplici cittadini, dalle azioni delle amministrazioni comunali, che potrà portare ad un contributo reale, concreto ed efficace al cambiamento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento