rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Lavori finti / Acquate - Malnago - Falghera - Deviscio / Via Prealpi

Tra meno di una settimana riaprono le ferrate Gamma e Corna di Medale

Conclusi i lavori di riqualificazione che hanno obbligato a chiudere le due vie per lunghi mesi

Finalmente è arrivato il tempo della riaprtura. Da sabato 19 marzo scalatori e appassionati di outdoor potranno tornare a percorrere in sicurezza delle tre ferrate lecchesi Gamma 1 (Pizzo d’Erna), Gamma 2 (Monte Resegone) e Corna di Medale (Monte di San Martino) chiuse per consentire gli interventi di manutenzione e riqualificazione previsti nell'ambito dell'atto integrativo all'accordo di programma per la valorizzazione delle falesie lecchesi. Quel giorno, alle 10, il piazzale di partenza della funivia per i Piani d’Erna ospiterà il momento inaugurale.

All'appuntamento interverranno le autorità cittadine e regionali, i rappresentanti delle ditte e dei gruppi alpinisti Gruppo Gamma Lecco e Gruppo Alpini Medale che hanno eseguito e coordinato i lavori. Previsto un contributo musicale a cura della Consulta Musicale di Lecco, che quest'anno festeggia il 45° anniversario di fondazione, con il Coro Alpino Lecchese, diretto dal M° Francesco Bussani, e il Coro Grigna dell'A.N.A. di Lecco, diretto dal M° Riccardo Invernizzi. A settembre erano iniziati i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza costati 300mila euro; tramite una raccolta fondi ne sono stati raccolti 4.355.

Le ferrate Gamma 1 e Gamma 2

Dopo il momento iniziale si è entrati nel clou. Prima tema toccato è stato quello delle ferrate Gamma 1 e Gamma 2 sul Resegone: a settembre sono partiti i lavori di messa in sicurezza dei due apprezzati tratti per una spesa totale i 300mila euro, per la gran parte coperta da Regione Lombardia attraverso un accordo di programma sottoscritto con la Comunità Montana e al quale ha poi partecipato il Comune di Lecco.

“Le vie ferrate sono un patrimonio nel quale vogliamo e dobbiamo investire, il turismo sportivo è molto importante - ha spiegato il sottosegretario Antonio Rossi -. La ricerca delle risorse, via via sempre più maggiore, non è stata facile ma mi ha fatto piacere lavorare insieme alle altre realtà coinvolte”. Il prossimo passo? “Sistemare le ferrate della Grigna, tema del quale ho già parlato con l'assessore Sertori, riqualificare la Palestra dei Ragni e portare a termine il cambiamento del percorso formativo delle Guide Alpine per l’introduzione di due livelli di formazione. Ne stanno parlando con il ministro Garavaglia”.

Sulla Gamma 1 sono all’opera i tecnici della Geomont, invece l’intervento sulla Gamma 2 e? stato invece affidato ai professionisti della Geoprotection: i lavori prevedono la fase di tracciatura, perforazione e chiodatura delle tratte per fissare la nuova linea vita di sicurezza a cavo teso sulla ferrata. Gli alpinisti del Gamma hanno stanziato 50mila euro per restituire le due ferrate agli appassionati delle montagne lecchesi, su un totale di 300mila necessari per riqualificare anche la ferrate del Medale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra meno di una settimana riaprono le ferrate Gamma e Corna di Medale

LeccoToday è in caricamento