Notizie Olginate / Ponte Vittorio Emanuele

Un "ponte di pace" per dire no alla guerra e al riarmo

La Sinistra italiana Lecco organizza un flashmob per domenica 5 giugno sul ponte Vittorio Emanuele fra i comuni di Calolzio e Olginate: "Necessità di portare al centro il concetto di pace. Indignati dalla spesa militare dell'Italia"

Un flashmob contro la guerra e il riarmo. Un'altra iniziativa nel territorio lecchese a supporto della pace in Ucraina. A promuoverla, per domenica 5 giugno sul ponte Vittorio Emanuele tra Calolzio e Olginate, è la Sinistra italiana Lecco.

"Le atrocità dell’attuale conflitto tra Russia e Ucraina e quelle che si stanno verificando in altri 59 Paesi del mondo ci portano a ribadire con ferma convinzione la necessità di portare al centro il concetto di pace - spiegano dalla sezione Valle San Martino, che a sua volta sosterrà la simbolica iniziativa di protesta - Ci indigniamo di fronte sia alla spesa militare di 64 milioni di euro che l'Italia sostiene giornalmente sia alle recenti misure del Governo Draghi che ne prevedono l'aumento a 13 miliardi l'anno".

Per questo motivo la Sinistra Italiana domenica 5 Giugno 2022 dalle 10 alle 11 sosterrà il flashmob denominato "Un ponte di pace" sul ponte Vittorio Emanuele che collega i comuni di Calolziocorte e Olginate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "ponte di pace" per dire no alla guerra e al riarmo
LeccoToday è in caricamento