rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Notizie

La Lombardia resta in zona gialla: "Ora serve una normalizzazione"

Il presidente Fontana: "I parametri della nostra regione sono inferiori alla media nazionale. Arginata la quarta ondata"

"La Lombardia anche questa settimana resta in zona gialla". Lo ha comunicato ieri sera il presidente della Regione, Attilio Fontana, parlando della situazione covid in Lombardia ed evidenziando come "Il monitoraggio della cabina di Iss e Ministero della Salute abbia confermato il rischio basso per la Lombardia con tutti i parametri inferiori alla media nazionale".

Nello specifico l'incidenza positivi è 1.107 contro 1.362, l’occupazione dell’area medica è del 27,7% contro il 29,5%; le terapie intensive 12% contro il 14,8%; l’Rt sintomi 0,64 contro 0,93; Rt ospedaliero 0,85 contro 0,89.

"Il grande senso di responsabilità dimostrato dai lombardi e lo sforzo messo in campo da tutto nostro sistema sanitario regionale per la campagna vaccinale - ha aggiunto Fontana - ci ha permesso di arginare la quarta ondata. Ora serve una normalizzazione che consenta una ripresa della vita sociale e dell'economia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lombardia resta in zona gialla: "Ora serve una normalizzazione"

LeccoToday è in caricamento